Salute
stampa

Sanità, in arrivo l'infermiere di famiglia

L'assessore alla salute Luca Zeni si è impegnato a promuovere la sperimentazione del progetto. Zappini: "Figura di riferimento per il territorio"

Sanità. Sarà introdotta la figura dell’infermiere di famiglia. Si è impegnato a promuoverne la sperimentazione l'assessore alla salute Luca Zeni, che stamani, in occasione dell'assemblea annuale del Collegio degli infermieri professionali, assistenti sanitari e vigilatrici d'infanzia di Trento, ha firmato un documento di intenti con tre punti che indicano la strategia da seguire nel processo di inserimento.

Al centro dell'accordo c'è la sperimentazione di un nuovo ruolo che lavorerà a stretto contatto con le famiglie e il contesto di riferimento per educare alla prevenzione e alla corretta cura degli anziani e malati in casa, al fine di migliorare la loro qualità di vita e diminuire i casi di cronicizzazione e ospedalizzazione.

“Il progetto prevede la presenza in ambito territoriale di un infermiere con le competenze necessarie per prendere in carico paziente e famiglia nell'ambito del domicilio, in collaborazione con il medico di medicina generale e con altre professionalità, formando un team multidisciplinare e multi-professionale, come già accade nel resto d’Europa e Oltreoceano”, ha detto la presidente del Collegio, Luisa Zappini. Sentiamo. (ascolta qui sotto)

Ascolta l'audio

Sanità, in arrivo l'infermiere di famiglia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento