Salute
stampa

Sanità, ridotti punti nascita e urgenze nelle valli

E' l'effetto dell'entrata in vigore della normativa europea sugli orari di lavoro di medici e infermieri. A Tione, Cavalese e Arco si potrà partorire solo di giorno. Le urgenze notturne e nei fine settimana trasferiti a Trento, Rovereto o Cles

Sanità, ridotti punti nascita e urgenze nelle valli

Sanità. Ridotti i punti nascita periferici e le urgenze negli ospedali di valle. E’ l’effetto della normativa europea sugli orari di lavoro che entra in vigore oggi anche in Trentino: la norma introduce l’obbligo per medici ed infermieri di non lavorare più di 13 ore consecutive e di alternarle con 11 ore di riposo, senza superare il limite delle 48 ore settimanali.

Per rispettare la normativa, l’Azienda sanitaria ha, dunque, predisposto una riorganizzazione dei servizi negli ospedali trentini. Nelle strutture di Tione, Cavalese e Arco si potrà partorire solo di giorno, per mancanza di anestesisti, mentre nelle ore notturne e nei fine settimana la partoriente sarà trasferita nell’ospedale più vicino.

Stesso discorso per le urgenze: i codici rossi notturni nei nosocomi di Cavalese, Borgo Valsugana, Tione e Arco saranno trasferiti a Trento, Rovereto oppure Cles. Oggi nei reparti degli ospedali periferici i medici si incontreranno per discutere della nuova organizzazione.

Intanto venerdì prossimo la Giunta provinciale di Trento approverà una delibera che definisce il piano di assunzioni del personale sanitario "in modo tale - si legge in una nota - da avviare le procedure di selezione e garantire un veloce ritorno alla piena funzionalità di tutte le attività".

La Provincia sottolinea che "rimane intatto il servizio dell'emergenza territoriale che è in grado assicurare risposte ad ogni tipo di urgenza sia ospedaliera sia territoriale e che, a garanzia dei cittadini, non è stato minimamente interessato da provvedimenti di riorganizzazione dell'attività e delle risorse". "Il sistema del soccorso sanitario in provincia di Trento - prosegue la nota - è gestito dall'Unità operativa Trentino Emergenza attraverso una precisa definizione delle modalità di allertamento e degli ambiti di intervento dei soccorsi. Trentino Emergenza 118 assicura gli interventi di emergenza sanitaria a favore di tutta la popolazione e i trasporti interospedalieri urgenti". 

Sanità, ridotti punti nascita e urgenze nelle valli
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento