Scuola&Cultura

Un viaggio nel passato, per trascorrere del tempo in compagnia di un grande scrittore e filosofo: Giacomo Leopardi.

Tre libri, due recenti e uno di una decina d’anni fa, ci sembrano significativi di un percorso assai originale, perché scavano nell’Africa postcoloniale, nella sua complessità fatta di tribalismi e conflitti etnici ma pure della ricerca di identità nazionali ben definite, almeno nelle intenzioni.

Piace la formula del tre ai docenti del Collegio Arcivescovile che, sospinti dall'interesse dei due precedenti cicli d'incontri, propongono nel mese di febbraio a genitori, educatori e (perchè no) anche figli tre appuntamenti – a partire da martedì 4 febbraio - dedicati alla problematiche relazionali e sociali. Un invito per tutta la popolazione cittadina, non solo per la comunità scolastica.

Bilancio sociale, sinergia tra pubblico e privato, ruolo insostituibile dei volontari. Sono gli argomenti principali trattati nel corso dell'annuale assemblea della Federazione provinciale delle Scuole materne di Trento, svoltasi domenica 19 gennaio nella Sala Convegni delle Cantine Ferrari a Ravina.

E’ iniziato con il botto il Centenario della Prima guerra mondiale che fino al 2018 impegnerà il Trentino in una serie di iniziative e progetti a memoria del conflitto che dal 1914 al 1918 insanguinò l’Europa, ma non solo. Lo storico Quinto Antonelli ha aperto l’anno sociale della novantacinquenne Società di studi trentini di scienze storiche presieduta da Marcello Bonazza, e di cui è socio, con una relazione che ha lasciato il segno.

Le formiche di Fabio Vettori festeggiano i loro primi 40 anni con un volume, presentato dal disegnatore trentino lo scorso 20 dicembre: si intitola "Le formiche di Fabio Vettori" (Curcu&Genovese, 2013) e raccoglie una nuova selezione di disegni, a cura di Maurizio Scudiero.

Che significato assume, quali sfumature prende il termine “conservare”, quando si affronta un'operazione di restauro come quella che ha interessato, tra il 2001 e il 2007, la basilica di Santa Maria Maggiore a Trento? Ne parliamo con l'architetto Antonio Marchesi, che ha curato il progetto assumendo anche la direzione lavori, e con Anna Maffei, restauratrice, che con Marchesi ha curato il volume “Tutta incrostata di rossa pietra”. La chiesa rinascimentale di Santa Maria Maggiore a Trento. Storia e Restauri”.

In via Santa Maria Maddalena nel cantiere dell'asilo “Tambosi” è stata portata alla luce una notevole struttura muraria dalla forma semicircolare, completamente interrata. I resti di una chiesa? Una cripta, un luogo di culto di epoca romana? Una tomba monumentale?

La chiesa roveretana di Santa Maria del Suffragio protagonista del libro di don Mario Miorelli e Carla Angela Biasi.

Sfilano con eleganza su tacchi altissimi come se fossero sulle passerelle più prestigiose e con pause studiate danno il tempo di ammirare gli abiti indossati: un mix tra i colori della cultura africana e lo stile italiano anni 20. Un momento di alta moda regalato dalle studentesse del Centromoda Canossa di Trento insieme a tre giovani provenienti dal Togo - Augustine, Fara e Lucia - durante l'incontro organizzato dal Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale e dalla Fondazione Canossiana svoltosi giovedì 5 dicembre nell'aula magna dell'istituto.

Livio e Giorgio Conta, padre e figlio, uniti nella mostra di sculture, dipinti e disegni, allestita a Trento, a Palazzo Trentini (via Manci) fino all’11 gennaio.

La mostra “La città e l’archeologia del sacro. Il recupero dell’area di Santa Maria Maggiore”, che verrà inaugurata venerdì 29 novembre alle ore 18.30 al Museo Diocesano Tridentino, costituisce un'occasione più unica che rara per cogliere appieno il significato dell'approfondita campagna di scavi condotta tra il 2007 e il 2011 nella Basilica di Santa Maria Maggiore a Trento.

È uscito in questi giorni l’atteso libro dedicato alla moglie di Franz Jägerstätter, martire del nazismo, scomparsa il 16 marzo scorso all'età di cento anni. Curato da Giampiero Girardi e Lucia Togni, il libro contiene le lettere inviate da Franziska al marito in carcere, finora inedite.

Ospite a radio Trentino inBlu il cavalier Udalrico Fantelli, una vita da docente e dirigente della scuola pubblica, già sindaco di Dimaro, dal 2010 preside del Collegio Arcivescovile, con 940 studenti, dalle elementari alle superiori.

Gli oltre 150 anni di vita dell'Arcivescovile sono raccontati negli Annali che raccolgono tutto quanto fa notizia nella comunità scolastica con dovizia di materiale fotografico. Insieme con una copia del progetto educativo, gli Annali sono stati portati in dono al vescovo all'offertorio, in cattedrale, venerdì 15 novembre mattina, nel corso della Messa celebrata con il plurimo scopo di festeggiare i 150 anni di vita dell'Istituto, gli 800 anni dalla dedicazione della cattedrale, i 450 anni dal Concilio di Trento i 50 dal Vaticano II, e infine l'anno della Fede.

I contenuti del convegno “Chi è l’uomo perché te ne curi? Il contributo delle neuroscienze”, organizzato a Trento mercoledì 13 novembre dall’Istituto Sacro Cuore.

A colloquio con la scrittrice Mariapia Veladiano, ospite a Bolzano del ciclo “Le vie del sacro”.

E' stato presentato l'11 novembre a Bolzano un altro romanzo ambientato pure nei primi decenni del secolo in Alto Adige che pure prende le mosse da appunti di vita familiare. Lo ha scritto il nostro collaboratore Paolo Valente, che oltre ad essere giornalista è anche storico apprezzato, mettendosi nei panni di un maestro elementare spedito dai gerarchi fascisti a metà degli anni Trenta nell'Italia romana con il compito di svolgere una missione di civiltà.

Fondato nel 1973, nell’ambito dell’allora Istituto Trentino di Cultura, l’Istituto storico italo-germanico (ISIG) della Fondazione Bruno Kessler di Trento compie quarant’anni. L'intervista al direttore dell’Istituto Paolo Pombeni.