Scuola&Cultura

Nel suo ultimo lavoro “Parole di scuola” in uscita per le edizioni trentine Erickson, Mariapia Veladiano prende in considerazione le più diverse parole che ci parlano di scuola, riempiendole o, se vogliamo, ridando loro un significato pieno e profondo.

Dal Simposio che ogni estate si tiene a Castello Tesino arrivano le sculture esposte a Trento a Palazzo Roccabruna nella mostra “Luci e ombre del legno”.

A Trento la mostra fotografica inaugurata nei giorni scorsi (foto Zotta) da Italia Nostra grazie alla collaborazione di 7 fotografi trentini (Calzà, Cavagna, Malfer, Menapace, Rensi, Sandri e Zotta).

Una campagna del Comune di Trento sulla riduzione dei rifiuti rivolta agli studenti trentini e ai consumatori della grande distribuzione.

Un nuovo evento raccontato in diretta da Radio Trentino inBlu. Location inusuale: la cittadella della formazione e della ricerca targata Fondazione Edmund Mach.

Un giallo ambientato nella Bassa friulana: si intitola “Cuore di Stella”, scritto a quattro mani da Giuliano Geri e Gianmatteo Pellizzari.

Per le facoltà a numero chiuso, i test d'accesso hanno creato un mercato nazionale di enti che organizzano corsi.

Nostra Signora del Nilo è il libro di Scolastique Mukosanga che racconta il nascere dei germi del razzismo in Rwanda.

La mostra ora in corso a Palazzo Roverella di Rovigo (fino al 22 giugno 2014) dal titolo “Ossessione Nordica, Böcklin, Klimt, Munch e la pittura italiana” racconta l'influenza reciproca tra gli artisti nordici e gli autori del Quattro e Cinquecento italiani con una rosa di autori di una sontuosa scelta, proposta per sezioni tematiche.

Fino a giovedì 10 aprile, all'interno dell'iniziativa “Tutto sulle resine”, la Biblioteca comunale di Malé propone un'esposizione di sculture dell'artista solandro Serafino Panizza.

La mostra a Palazzo Roverella: gli orari.

Il Museo d'arte moderna e contemporanea ospita presso la sede di Rovereto due nuove mostre, dedicate a Mario Radice e al russo Eliezer Markovič Lisickij, detto El Lissitzky.

La recente pubblicazione “Palazzo Del Bene a Rovereto. Da residenza patrizia a sede bancaria”, a cura di Stefano Lodi, costituisce un importante tassello nelle ricerche storico-artistiche sull'edifico in questione, ma anche sulla Rovereto del Quattro-Cinquecento.