Covid-19
stampa

L’iniziativa di solidarietà

Anche in Trentino i medici cubani?

È sbarcata domenica 22 marzo a Malpensa la “brigata” di 37 medici e 15 infermieri cubani che con il loro lavoro andranno a supportare gli operatori sanitari dell’ospedale di Crema, travolto dall’emergenza coronavirus.

Parole chiave: Medici (155), cubani (1), Trentino (1156)

È sbarcata domenica 22 marzo a Malpensa la “brigata” di 37 medici e 15 infermieri cubani che con il loro lavoro andranno a supportare gli operatori sanitari dell’ospedale di Crema, travolto dall’emergenza coronavirus.

L’arrivo a Malpensa dei medici cubani. Foto Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

L’arrivo a Malpensa dei medici cubani. Foto Associazione Nazionale di Amicizia Italia-Cuba

Prendendo spunto dall’iniziativa della Regione Lombardia, il circolo trentino dell’Associazione di Amicizia tra Italia e Cuba ha proposto, con una lettera aperta diretta alla Provincia di Trento e alla locale Azienda sanitaria, di operarsi per una soluzione simile anche in Trentino, per rispondere in maniera adeguata alla necessità di medici e infermieri con cui ci si trova a dover fare i conti a causa del diffondersi della pandemia.

Sollecitato sul tema durante una delle scorse conferenze stampa di quotidiano aggiornamento sul virus, il direttore generale dell’Azienda Sanitaria Paolo Bordon ha confermato tale possibilità. “Come detto più volte abbiamo bisogno di tutte le forze possibili, dai neolaureati ai pensionati fino alle persone che possono venire dall’estero, di cui vanno valutati i profili e le competenze. Tutti sono ben accetti e ben accolti”, ha affermato Bordon ringraziando la rete di bed & breakfast e alberghi trentini a disposizione per garantire l’ospitalità ad eventuali risorse provenienti da fuori provincia.

Il percorso da seguire è quello intrapreso in Lombardia, attraverso la mediazione dell’Ambasciata cubana in Italia, guidata da Josè Carlos Rodriguez Ruiz che, accogliendo i medici arrivati a Milano, ha sottolineato lo spirito del servizio offerto da Cuba: “Il senso di solidarietà ci obbliga a stare accanto a chi ha bisogno. L’Italia sta passando un momento molto difficile e quello che possiamo offrire noi sono i nostri medici e i nostri infermieri, qui per lavorare con umiltà accanto ai bravi colleghi italiani che hanno lavorato in tutti questi giorni per affrontare il Covid-19”.

Anche in Trentino i medici cubani?
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento