Provinciali 2018

Questa volta, almeno nell’Alto Garda, hanno perso davvero tutti. Cinquantamila abitanti, sette comuni, una comunità di valle che - si dice e si ripete da tempo - produce circa un terzo del prodotto interno lordo del Trentino, non avrà neppure un proprio rappresentante in consiglio provinciale.

Il risultato di lista alle provinciali 2018 a confronto con il risultato delle elezioni provinciali 2013.

Il risultato elettorale degli undici candidati presidente.

Ha sorpreso nelle proporzioni anche i militanti di Salvini l’inedita affermazione della Lega  in Trentino Alto Adige, dove 800 mila elettori hanno votato per rinnovare  i 35 consiglieri provinciali che formeranno il nuovo Consiglio Regionale. A Trento sarà presidente della Provincia il leghista Maurizio Fugatti, che insieme ad altre otto liste dell’Alleanza di centrodestra autonomista, ha ottenuto il 46,73 dei voti, sbaragliando il candidato dem Giorgio Tonini (25,4) e il presidente uscente, l’autonomista Ugo Rossi (12,42).

Agli undici candidati presidente abbiamo rivolto otto domande, invitandoli a rispondere in modo sintetico. Per un approfondimento delle proposte delle varie liste e coalizioni, rinviamo ai rispettivi programmi elettorali..

Domenica 21 ottobre i cittadini del Trentino e dell'Alto Adige sono chiamati alle urne per eleggere i Presidenti e i componenti dei Consigli provinciali di Trento e di Bolzano che, insieme, formano il Consiglio della Regione Trentino-Alto Adige/Südtirol.

Gli undici candidati, le 22 liste che li appoggiano e tutti i nomi dei candidati alle elezioni provinciali del 21 ottobre 2018..

Undici candidati presidente – proprio come cinque anni prima -, 22 liste, circa 750 candidati: sono i numeri dell’appuntamento elettorale di domenica 21 ottobre. Sono 427.450 gli elettori trentini chiamati alle urne.

Vuole porre i temi del welfare e del lavoro per l’inclusione sociale dentro la campagna elettorale in vista del voto del 21 ottobre l’iniziativa “Impresa sociale al cubo”, promossa dal consorzio Consolida e dalle 50 cooperative associate. Anche l’Upipa (case di riposo) rivolge le sue richieste ai candidati, così come Vaccinare informati. Singolare l’iniziativa del periodico QuestoTrentino.