Spettacoli

Nasce a Verona il primo Film Festival di Corti per adolescenti. Un vero concorso cinematografico per ragazzi dai tredici ai diciannove anni che hanno desiderio di dire la loro producendo un film della durata massima di 15 minuti. Il concorso è promosso su base triveneta ma possono partecipare giovani di tutta la nazione

Ora la parola passa agli spettatori nei cinema italiani: Dogman è nelle sale dalla scorsa settimana, mentre Lazzaro felice uscirà a fine maggio.

“Mia moglie è un angelo!”. “Beato te! La mia è ancora viva!”. E' cominciato così, con una fragorosa risata, il fortunato spettacolo di Pierluigi Bartolomei sui “Cinque linguaggi dell'amore” approdato a Trento venerdì 18 maggio nell'aula magna, gremita di pubblico, del Collegio Arcivescovile.

Anche sette ragazze con le loro carrozzine nello spettacolo di danza ispirato a Calzelunghe, preparato durante l'anno.

Un concorso per le fotografie capaci di raccontare un mondo fatto di legami e contatti. C’è tempo fino all’8 giugno per partecipare con la propria fotografia.

E' giunto alla sua 47° edizione il Festival regionale di Musica Sacra, cominciato sabato scorso alla Badia di San Lorenzo con “Jubilate Deo” e i Cori del Liceo musicale F.A. Bonporti di Trento e con il Coro Filarmonico Trentino e l'Orchestra da Camera di Bolzano nella chiesa di San Giovanni ad Ala e, domenica 6 maggio, nella chiesa di San Francesco Saverio a Trento.

Quindici cori da otto regioni diverse e quasi mille persone coinvolte fra adulti e bambini. Dopo un decennio “Armonicamente bambino” torna in scena con un programma di eventi che, sfruttando il ponte del 1° maggio, animerà la città di Rovereto e, soprattutto, l'Alpe Cimbra.

Per il Gruppo Arte Drammatica (GAD) di Trento la terza vittoria al concorso nazionale della rassegna “Sipario d'oro” è la ciliegina sulla torta di un percorso culturale lungo più di mezzo secolo.

Prosegue nel fine settimana la quarantaseiesima edizione della tradizionale manifestazione musicale

Un film sulla religione, per provare a ridere di qualcosa che sembra intoccabile. È l'intenzione dichiarata del regista Alessandro Aronadio, che di “Io c'è” firma anche la sceneggiatura. Una commedia che si concentra sull'uomo e graffia l'esteriorità della religione, aprendo la strada al confronto.

Inizio di primavera intenso per i “Musici cantori” che tornano con una serie di appuntamenti dedicati al progetto “NOTE NEL PALLONE”, realizzato in collaborazione con il coro “Fanny Hensel”, diretto da Nikos Betti.