Spettacoli
stampa

Compie 25 anni la corale fondata da don Grosselli

Corale Bella Ciao, il concerto-evento per i 25 anni

La Corale Bella Ciao festeggia 25 anni di attività con un concerto-evento, sabato 16 novembre alle ore 20.30 presso la Sala Filarmonica di Via Verdi a Trento.

Parole chiave: Territorio (19852), cultura (3127)

Sabato 16 novembre alla Filarmonica di Trento un concerto speciale per festeggiare un quarto di secolo di canti partigiani e del lavoro

La Corale Bella Ciao festeggia 25 anni di attività e lo fa nel miglior modo possibile: cantando. Sabato 16 novembre alle ore 20.30 presso la Sala Filarmonica di Via Verdi a Trento un concerto-evento celebrerà questa importante ricorrenza, che testimonia il percorso fatto finora, nel segno della memoria ma con i piedi ben piantati nel presente e lo sguardo rivolto al futuro.

Sarà una serata diversa dai tanti concerti che la corale ha eseguito in questo quarto di secolo, un'esibizione che oltre alla musica lascerà spazio alle parole e alle immagini: per raccontare il rispettabile traguardo dei 25 anni di storia infatti sul palco della Filarmonica ci saranno anche l'attore Luca Buonocunto e il giornalista Raffaele Crocco, ma anche i ragazzi del coro “Pioggia di Note” dell'Istituto Comprensivo Trento5, diretti dalla maestra Anna Nicolodi, e musicisti del calibro di Mattia Grott al sax, Federico Bortoli alla tromba, Federica Varner al violoncello e Leonardo Carrieri al pianoforte.

Un concerto speciale quindi, per celebrare una storia altrettanto speciale, di un coro unico nel suo genere, oggi diretto dal maestro Tarcisio Battisti ma fondato nell'ormai lontano 1994 da don Giuseppe Grosselli in una riunione natalizia assieme a Sandro Schmid, allora segretario provinciale Cgil ed oggi presidente della Corale Bella Ciao, allo scopo di raccogliere e preservare il repertorio dei canti del lavoro, della pace e della resistenza tipici del movimento operaio e di quello partigiano.

Cenni storici ripercorsi anche durante la presentazione del concerto sia da don Grosselli che da Schmid, che analizzando il presente, dalla scorta assegnata a Liliana Segre alle dichiarazioni del sindaco di Predappio su Auschwitz, ritrova le stesse urgenze: “Questo venticinquesimo compleanno assume un significato particolare, viviamo in un periodo in cui si tenta di cancellare la memoria storica, quindi a maggior ragione il nostro compito è quello di rilanciarne il significato, affondando le radici nei valori della Resistenza, della pace, del lavoro e dell'emigrazione, su cui possa crescere un nuovo albero per le nuove resistenze di oggi”.

Da qui anche la collaborazione con i giovanissimi del coro “Pioggia di Note” che porteranno al concerto le istanze del movimento ambientalista “Friday for future”, che non a caso ha composto il suo inno proprio sulle note di Bella Ciao: “Una canzone universale”, continua Schmid, “simbolo di tutti quelli che si battono contro guerre ed ingiustizie, per la libertà e la democrazia”, valori che la corale si propone di cantare per almeno altri 25 anni.

Corale Bella Ciao, il concerto-evento per i 25 anni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento