Sport
stampa

Half Marathon, una festa popolare

All'edizione 2019 del trittico podistico nell'Alto Garda sono attese complessivamente circa 13 mila persone tra atleti e accompagnatori, provenienti da oltre 40 nazioni. “La maggior parte delle persone corre una gara per vedere chi è il più veloce. Io corro per vedere chi ha più coraggio”, diceva il mezzofondista statunitense Steve Prefontaine, quarto nei 5.000 metri ai Giochi

Parole chiave: “Garda Trentino Half Marathon” (1), Sport (3067), running (14)

All'edizione 2019 del trittico podistico nell'Alto Garda sono attese complessivamente circa 13 mila persone tra atleti e accompagnatori, provenienti da oltre 40 nazioni

La partenza della scorsa “21K”. A sinistra il vincitore della scorsa GTHM, Jean Baptiste Simukeka, al via anche quest'anno (foto Newspower.it)

La partenza della scorsa “21K”. A sinistra il vincitore della scorsa GTHM, Jean Baptiste Simukeka, al via anche quest'anno (foto Newspower.it)

“La maggior parte delle persone corre una gara per vedere chi è il più veloce. Io corro per vedere chi ha più coraggio”, diceva il mezzofondista statunitense Steve Prefontaine, quarto nei 5.000 metri ai Giochi Olimpici di Monaco di Baviera 1972.

E di coraggio sono armati anche gli oltre 5 mila atleti che, domenica 10 novembre, parteciperanno all'edizione 2019 della “Garda Trentino Half Marathon”, una delle sfide podistiche più conosciute a livello internazionale. Tant'è che, fra le più di 40 nazioni rappresentate, ci sarà anche il Canada.

Numeri ancora una volta da urlo per il contest nato nel 2002 sotto l'egida dell'ASD Trentino Eventi (350 i volontari coinvolti) e che è ormai “un partner indispensabile per 'un Garda tutto l'anno', poiché contribuisce ad ampliare la stagione turistica, sfruttando le potenzialità del clima”, come ha sottolineato il presidente di Garda Trentino, Marco Benedetti, durante la presentazione nella sede di Trentino Marketing.

Merito soprattutto dei 30 mila chilometri che il Comitato Organizzatore presieduto da Sandro Poli ha compiuto nei mesi scorsi, sconfinando anche in Germania (nella città, Ulm, del fisico tedesco Albert Einstein), Lussemburgo e Russia, non a caso il Paese straniero con più iscritti.

“Di questi tempi, riuscire ad allestire un evento del genere – con 13 mila persone tra atleti e accompagnatori ed un indotto stimato 2,2 milioni di euro - non è un sogno, ma un miracolo. Anche se non arriveremo ai 6 mila concorrenti totali del 2018, è proprio grazie alle otto/nove trasferte nell'ex Unione Sovietica se l'affluenza di russi e bielorussi è aumentata”, ha affermato Poli. “Il mio sogno, semmai, è avvicinare il mercato cinese, con stand a Pechino e Shanghai. Voglio che questa sia davvero una kermesse, ossia una festa popolare, un momento per familiarizzare. Basti dire che, nel corso dei nostri viaggi all'estero, il responsabile di un tour operator ungherese ci ha messo a disposizione casa sua”.

A casa, nella “Garda Trentino Half Marathon”, si sentono anche le donne, se è vero che la partecipazione femminile è solitamente superiore al 40%.

“Parliamo di una manifestazione che ha sempre avuto un occhio di riguardo non solo per le donne, ma pure per le famiglie, visto che - accogliendo una delle richieste dei concorrenti - i più piccoli verranno accuditi in un 'Baby parking' gratuito. Se il 66% delle presenze turistiche sul territorio è legato allo sport, lo dobbiamo a competizioni come questa”, ha spiegato la presidente del CONI di Trento, Paola Mora.

Anche quest'anno, confermati in toto, saranno tre i percorsi di gara: oltre ai due domenicali – la diciottesima mezza maratona di 21,097 chilometri, con partenza (alle 10) ed arrivo a Riva del Garda, e la quinta “10K”, con start (alle 9.15) da Arco ma stesso traguardo dell'itinerario principale – sabato, nel centro storico rivano, si disputerà, alle 15, la terza “Garda Kids Run” dedicata agli under 14.

A godere dei favori del pronostico nella prova regina - inserita nel calendario nazionale UISP (“L'atletica è uno sport davvero inclusivo, che riunisce campioni e dopolavoristi”, ha ricordato Tommaso Iori, presidente del Comitato trentino dell'Unione Italiana Sport Per tutti) ed aperta pure ai nordic walker - saranno la bavarese Thea Heim in campo femminile ed il ruandese Jean Baptiste Simukeka in quello maschile, con il gambiano di... Borgo Valsugana, Ousman Jaiteh, e l'eccentrico renano Nikki “Elvis” Johnstone nel ruolo di outsider.

Ma si correrà anche per solidarietà, dal momento che, aggiungendo due euro (prontamente raddoppiati dagli organizzatori per il Charity Program) alla quota di partecipazione della “21K” e della “10K”, i runner aiuteranno l'AIL Trentino. Cinque dei 10 euro di iscrizione alla “Garda Kids Run” verranno invece devoluti alla sezione provinciale della LILT – Settore Neonatologia.

Grazie all'Expo situato in via Baltera a Riva, la “Garda Trentino Half Marathon” - un evento rigorosamente “green” con materiali biodegradabili - sarà una splendida occasione pure per incontri commerciali e per fare del marketing sportivo.

Half Marathon, una festa popolare
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento