Pagina 37
stampa

Successo per lo spettacolo itinerante dedicato a Cesare Battisti

Parole scomode, ma attuali

Molti teatri della provincia hanno ospitato nei giorni scorsi lo spettacolo “Di scomode parole” di Marco Baliani e Maria Maglietta, dedicato alla vicenda umana e politica di Cesare Battisti. Si tratta di una produzione della Provincia Autonoma di Trento, in collaborazione con il Museo storico della città, voluta per ricordare il novantesimo anniversario dell’impiccagione dell’irredentista trentino. Tradimento, sacrificio, martirio, patria, socialismo: sono le parole attorno alle quali ruota lo spettacolo per rappresentare un’epoca che anticipa la complessità della realtà contemporanea.

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito