Pag 6: Attualità
stampa

L'intuizione del Centro Astalli

Un approdo per i rifugiati

Le troppe guerre guerreggiate nel mondo, con tutto il carico di devastazioni e di sofferenze che producono, continuano a generare figure particolari di migranti: i rifugiati. Persone costrette a lasciare la propria terra perché perseguitate per le loro idee politiche. O per le convinzioni religiose. Oppure ancora per l’appartenenza ad etnie minoritarie. Hanno spesso conosciuto il carcere, in modo arbitrario senza aver commesso alcunché, prive del diritto di difesa. Sono state torturate e comunque hanno subito vessazioni di ogni tipo, su se stesse, nella cerchia dei propri familiari, nella sfera degli amici e sodali.

Parole chiave: stranieri (196), migrazioni (1017), rifugiati (137)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito