Pag 4: Attualità
stampa

Colte alla Festa

Le voci dei popoli

Reggeva un cartello su cui era scritto: “Un uomo senza terra è un uomo morto. Voglio identificarmi nel mio paese: l’Italia!”. Era una bambina colombiana, una delle centinaia di persone che hanno partecipato alla Festa dei popoli, una delle decine di migliaia di immigrati che abitano in Trentino. Alcuni di loro sono in Italia solo da qualche mese, altri invece hanno lasciato il loro paese d’origine addirittura da decenni. In tutti però c’è un forte desiderio di sentirsi italiani, di appartenere a questo loro paese di adozione. Certo, la nostalgia per le terre d’origine non passa. Ma allo stesso tempo c’è voglia di integrazione.

Parole chiave: popoli (216), stranieri (196), migrazioni (1014), società (1225)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito