Pag 38: Dialogo aperto
stampa

L'intervento

La scelta religiosa

Molte volte in queste mie riflessioni mi sono interrogato su che cosa significhi essere cristiani oggi e che cosa voglia dire testimoniare concretamente il Dio della Bibbia e di Gesù Cristo. Per qualcuno, possessore della verità e sicuro delle sue convinzioni, queste domande non hanno senso: per chi invece non frequenta i primi banchi delle sinagoghe ma si batte il petto in un angolo riposto chiedendo perdono a Dio, comprendere le ragioni della propria fede e le modalità con cui narrarla al prossimo diventa una quotidiana ricerca esistenziale. Credo che ogni persona debba scoprire dentro di sé il perché ha fede in Cristo. Sicuramente è grazie alla comunità dei credenti, alla Chiesa, che il messaggio evangelico è stato portato al mondo. È grazie alla testimonianza dei singoli che di generazione in generazione la buona novella è giunta fino a noi, fino a me: per questo il ricordo dei martiri e dei santi deve essere sempre mantenuto vivo.

Parole chiave: religione (464), fede (661), cristianesimo (137)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito