Pag 24: Recensioni
stampa

Nascosta tra gli alberi e il verde, Barbiana custodisce un messaggio sempre attuale

Dove il sapere diventava premessa di libertà

Per far visita a Barbiana si sale da Vicchio e la strada è stretta. La vallata del Mugello laggiù, inondata dal sole, diventa a tratti ben visibile man mano che ci si alza. L’ultimo pezzo lo si fa a piedi. Barbiana è un posto sperduto e nascosto tra gli alberi e il verde, un improbabile abbandono. Dopo una breve discesa ecco, in uno slargo, la piccola chiesa e accanto la canonica: le altre case sono distanti e abbandonate. Si scende un po’ e, fra abeti, tigli e qualche acero, il minuscolo cimitero: don Milani si era comprato il posto il giorno successivo all’arrivo a Barbiana, volle poi essere sepolto con i paramenti sacri e gli scarponi da montagna.

Parole chiave: educazione (567), ragazzi (612), scuola (2326), giovani (2216), Barbiana (9)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito