Pag 18: Meridiani
stampa

A vent'anni dall'inizio del conflitto bosniaco, un video-reportage di Osservatorio Balcani e Caucaso dà voce alle persone che sono rientrate nelle proprie case

La lunga strada del ritorno

In aprile a Sarajevo è stato ricordato il ventennale dell'inizio dell'assedio della città. Il numero totale delle vittime della guerra in Bosnia Erzegovina (aprile 1992-dicembre 1995) è di circa 100.000. Oltre a queste un altro drammatico numero è rappresentato dalle persone costrette ad abbandonare le proprie case in conseguenza della pulizia etnica: furono 2 milioni e 200.000, oltre la metà della popolazione. Ora un video-reportage di Osservatorio Balcani e Caucaso – coprodotto dal Centro per la Formazione alla Solidarietà Internazionale di Trento – dà voce, a vent'anni dall'inizio del conflitto bosniaco, alle persone che sono rientrate nelle proprie case, racconta le loro vite, le amarezze e le speranze nel futuro.

Parole chiave: guerra (835), Balcani (153), migrazioni (1025), rifugiati (137)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito