Pag 13: Meridiani
stampa

Reportage di don Sandro De Pretis dai campi profughi nel nord dell'Etiopia

Dove i sogni si spengono

Non è facile entrare in un campo per rifugiati in Etiopia, e ancor meno restarci come prete. E’ possibile grazie all’invito rivoltomi dalla dottoressa Alganesh, conosciuta al campo di Shousha in Tunisia l’anno scorso. La sua priorità è cercar di liberare i profughi eritrei tenuti prigionieri in Egitto, che siano in prigioni governative come clandestini illegali, o nelle prigioni dei beduini nel Sinai come merce da riscattare o da uccidere per ottenerne gli organi da rivendere.

Parole chiave: profughi (204), diritto di asilo (59), migrazioni (1025), Africa (572), rifugiati (137)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito