Pag 39: Dialogo aperto
stampa

Dialogo aperto

Arrivederci, Maurizio

Caro Maurizio, no, questo proprio non ce lo dovevi fare, lasciarci cosi all’improvviso e senza neppure avvisarci. Forse perché sai che non te lo avremmo concesso, avevi ancora tante cose da sbrigare quaggiù, oltre a Telepace, che ti impegnava non so quante ore al giorno.

Parole chiave: personaggi (1015), in memoria (367), giornalismo (190), Telepace (28), poesia (257)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito