anno 90 - n° 23
stampa

PRESENTATE LE FINALITA' DELLA “CASA DELLA SOLIDARIETA'”

“Non sarà un dormitorio”

Si chiamerà “Casa della Solidarietà” l'edificio di nove piani che l'Arcidiocesi di Trento ha messo a disposizione la settimana scorsa della Provincia in località Centochiavi.

Parole chiave: diocesi di Trento (2177), profughi (205), solidarietà (1297), Migrazioni (1026)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito