anno 91 - n° 08
stampa

S'impone un maggior coordinamento per poter guardare ad un inserimento nel lungo periodo

Profughi, dai volontari un appello: ragioniamo sulla seconda accoglienza

Mentre la prima accoglienza “preme” ancora, ora però sale da parte dei volontari un invito a non fermarsi, ma a ragionare su quella che si potrebbe chiamare la “seconda accoglienza”, la fase di chi, soprattutto dopo aver ottenuto permesso di soggiorno o protezione internazionale vorrebbe inserirsi in Trentino.

Parole chiave: migrazioni (1026), richiedenti asilo (110), Centro Astalli (17), Pat (703)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito