anno 91 - n° 32 - Siamo tutti p. Jacques
stampa

L'omelia di mons. Tisi nella festa di S. Ignazio di Loyola

Il vescovo Tisi a Villa S. Ignazio: “Torniamo a frequentare il terreno del bene”

Sull'altare un telo di juta a indicare la necessità di stare vicini, simili a tanti fili che formano un unico tessuto e un'unica umanità, il fuoco per ricordare la luce che di notte orienta i profughi che approdano sulle nostre spiagge e dei fiori, segno di gioia e accoglienza.

Percorsi: pace - Tisi Lauro
Parole chiave: Chiesa (6449), mondo (78)

Sull'altare un telo di juta a indicare la necessità di stare vicini, simili a tanti fili che formano un unico tessuto e un'unica umanità, il fuoco per ricordare la luce che di notte orienta i profughi che approdano sulle nostre spiagge e dei fiori, segno di gioia e accoglienza.

Nel salutare l'arcivescovo Tisi, a Villa S. Ignazio per la festa del fondatore della Compagnia di Gesù, padre Alberto Remondini ha evidenziato i simboli fraternità con l'assemblea riunita nella cattedrale di S. Vigilio.

"Nonostante il fenomeno della violenza da cui siamo tutti toccati - ha esordito nell'omelia il vescovo Tisi - c'è un terreno su cui ricostruire una comunione e una fraternità universale: è il terreno del bene, un terreno che è umano, pre-religioso, pre-etnico. Ci accomuna tutti in quanto esseri umani e dobbiamo tornare a frequentarlo". Ignazio, secondo Tisi, è stato testimone del Vangelo, “ci ha detto che la follia cristiana può diventare il nostro habitat e la Chiesa deve essere profetica”. "Noi - ha concluso - percepiamo il bene, il perdono come un desiderio, un ideale: solo con l'aiuto di Gesù possiamo trovare la forza di realizzare quell'istanza di bene che abita in noi ma che da soli non saremmo in grado di trasformare in realtà”

Il vescovo Tisi a Villa S. Ignazio: “Torniamo a frequentare il terreno del bene”
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento