anno 92 - n° 05 - Aborto, le ferite vanno sanate
stampa

Letto per voi

Leggere con il cuore, giocare con le parole

Una raccolta di filastrocche simpatiche da leggere e rileggere, che invitano a provare a crearne di nuove.

Parole chiave: Lettura (307), recensioni (256), ragazzi (622), letteratura (585), libri (1878)
Copertina libro - Nicola Cinquetti con le illustrazioni di Gek Tessaro, "Filastrocche a piedi nudi", Lapis 2016

Copertina libro - Nicola Cinquetti con le illustrazioni di Gek Tessaro, "Filastrocche a piedi nudi", Lapis 2016

Nicola Cinquetti con le illustrazioni di Gek Tessaro, Filastrocche a piedi nudi - Lapis 2016 - 80 p. - euro 14,50 - Età di lettura: da 3 anni]

Giocare con le parole è divertente. Come si fa? Si prendono un po' di parole, di suoni, di significati. Si mescolano tra loro provando diversi accoppiamenti, usando anche le rime: il risultato sono combinazioni nuove, inaspettate. Alcune risultano molto piacevoli, altre riescono un po' meno. Alla fine si sorride, si ride, ci si fa prendere la mano e non si smetterebbe più.

Questo gioco riempie le pagine di “Filastrocche a piedi nudi” (Lapis). Ci hanno giocato Nicola Cinquetti con le parole e Jek Tessaro con le figure. Pagine di rime allegre e scoppiettanti e di disegni colorati che percorrono il quotidiano di ogni bambino: ci sono i giochi, c'è la nanna, ci sono le emozioni, c'è la passeggiata, ci sono i compleanni e la paura del buio … tutto in rima e con le figure. Quattro versi in rima baciata per ogni situazione. Una doppia pagina a collage colorato per accoglierla e accompagnarla. Un insieme divertente per un mondo bambino che non finisce mai di reinventarsi. Un mondo dove tra le tante cose uno spazio speciale è riservato alle storie, ai libri, alla lettura. Su fondo giallo, con accanto un gattino nero, il piccolo protagonista di queste filastrocche, infatti, così si descrive: “sono un piccolo lettore / leggo i libri con il cuore”, mentre sfoglia “Oh, Oh!” di Chris Haughton e lo mostra al suo gattino nero.

Una raccolta di filastrocche simpatiche da leggere e rileggere, da imparare a memoria, da ripetere insieme ai bambini. Filastrocche che invitano a provare a crearne di nuove: un bambino, un adulto, tante parole e un po' di creatività. Ecco fatto, il gioco non finisce più.

Leggere con il cuore, giocare con le parole
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento