anno 92 - n° 27 - Dopo il cotone i fili del futuro
stampa

Santuario di Monte Albano: sulla montagna, da 450 anni

Sono passati 450 anni da quel 8 luglio 1567 quando il vicario del vescovo Cristoforo Madruzzo concesse ai moriani di erigere il santuario di Monte Albano. Dopo quasi cinque secoli di storia, di legame fortissimo tra i residenti e la chiesetta sotto la rupe, sabato alle 18.30 verrà celebrata una Messa per ricordare l'anniversario, mentre a ottobre, mese mariano, verranno messe in calendario diverse iniziative dedicate al luogo sacro.

Parole chiave: Territorio (20423), Mori (191), santuario (81), Monte Albano (2)

Sabato sera una Messa per ricordare l'anniversario del santuario di Monte Albano che da quattro secoli e mezzo protegge l'abitato di Mori. Terminati i festeggiamenti, via ai lavori di manutenzione dell'altare maggiore settecentesco

Santuario di Monte Albano

Santuario di Monte Albano 

Sono passati 450 anni da quel 8 luglio 1567 quando il vicario del vescovo Cristoforo Madruzzo concesse ai moriani di erigere il santuario di Monte Albano. Dopo quasi cinque secoli di storia, di legame fortissimo tra i residenti e la chiesetta sotto la rupe, sabato alle 18.30 verrà celebrata una Messa per ricordare l'anniversario, mentre a ottobre, mese mariano, verranno messe in calendario diverse iniziative dedicate al luogo sacro.

Terminati i festeggiamenti, nelle prossime settimane, il santuario sarà oggetto di lavori di manutenzione. Dopo quelli dell'anno scorso, che hanno interessato la nicchia sopra il portale e che hanno riportato alla luce l'effige dell'Annunciazione, nei prossimi due mesi si interverrà sull'altare maggiore settecentesco. La ditta Ocra Restauri si occuperà di pulitura, consolidamento, stuccatura, integrazione cromatica e applicazione di un protettivo. “L'altare ne ha proprio bisogno”, spiegano le restauratrici Barbara Tomasoni e Cristina Gasperotti. “I colori dei marmi non si distinguono quasi più”.

Altare settecentesco sul quale si interverra' nei prossimi giorni

Altare settecentesco sul quale si interverra' nei prossimi giorni

A causa dei lavori, nei prossimi due mesi l'altare, e con esso la tanto amata “Madonnina”, non saranno accessibili. “Un'occasione in più per partecipare alla Messa del 8 luglio”, fa notare Chiara Ballarini, 55 anni, da 21 direttrice del bollettino parrocchiale di Mori e autrice del volume “L'anima del tempo”, pubblicato l'anno scorso da Edizioni Osiride e dedicato alla storia del culto mariano nelle chiese del paese.

Nelle quasi 350 pagine di testo il santuario di Monte Albano fa la parte del leone. Per scriverlo l'autrice ha spulciato decine di documenti nell'archivio di Stato, in quello diocesano e del decanato, oltre alle biblioteche locali e a quelle di Venezia e di Innsbruck per la cartografia. “Guardando i bilanci dei secoli scorsi, basati su offerte, lasciti testamentari, oboli e donazioni, si nota che quello della chiesetta era di gran lunga il più ricco di tutte le altre filiali del territorio”, evidenzia Ballarini.

Monte Albano è anche il cuore della festa di San Giuseppe, il 19 marzo. I documenti ne parlano per la prima volta nel 1683; dalla prima metà del secolo scorso anche “il merendot”, lo spuntino nel prato davanti al santuario, è diventato un appuntamento immancabile per i cittadini, mentre ancora oggi il Comitato protezione, fondato nel 1971, si occupa di distribuire grostoli per tutti. “La vita spirituale è stata intensa fino al 1960 – sostiene Chiara Ballarini – poi ha conosciuto un momento di fatica, durante il quale la chiesetta è rimasta incustodita ed è stata oltraggiata diverse volte”. 

il Comitato

“Il santuario è un segno di appartenenza alla comunità, unisce tutta la borgata; mica per niente lo si può scorgere da tutto il paese”. A dirlo è Fabio Dal Rì, da un anno presidente del Comitato di protezione, che conta una ventina di soci.

Per finanziare i lavori di restauro e di manutenzione, nel 2016 il gruppo ha promosso la pubblicazione del volume “L'anima del tempo”, scritto da Chiara Ballarini. Il libro è ancora acquistabile al santuario e alla cartoleria Perini di Mori. “Il nostro prossimo desiderio è quello di sistemare il castello campanario”, annuncia il presidente.

Proprio per proteggere il luogo sacro, nel 1971 è stato fondato il Comitato che ha provveduto a trovare un custode ad avviare la sistemazione dell'eremo. I lavori di restauro dell'altare previsti per quest'estate sono anch'essi finanziati dai soci. Accanto a essi c'è poi un gruppo di volontari che si occupa incessantemente della pulizia e dell'apertura quotidiana del santuario. “Da cinque anni nei banchi in fondo alla chiesa c'è un quaderno dove i fedeli possono scrivere un pensiero”, spiegano i custodi. “Sono pieni di preghiere, poesie, ringraziamenti e domande di aiuto. Quei fogli sono la prova di quanto Monte Albano sia importante per i moriani”.

Portale del 1958

Portale del 1958

le date

Tra i particolari artistici più conosciuti del santuario di Monte Albano c'è il portale scolpito da Luigi Bombana nel 1958. Esso riporta in sei formelle i momenti forti del legame tra Mori e la Beata Vergine di Albano, raccontati anche nel volume “L'anima del tempo”.

Il primo riquadro è all'erezione della chiesa, mentre gli altri cinque ricordano gli eventi che hanno spinto i residenti a invocare la protezione della Madonna: l'invasione dei francesi del generale Vendome e successiva liberazione del paese (1703), le rappresaglie contro il movimento anti bavarese, sventate nel 1809 dal parroco di Mori don Carlo Emanuele Sardagna, l'epidemia di colera con 215 vittime (dal 5 al 15 agosto 1855 i fedeli fecero una novena a Maria Ausiliatrice), il ritorno dopo la Grande Guerra, quando, nel 1922 gli sfollati trovarono terre incolte e case in macerie e per ripartire rinnovarono il voto.

Si ricorda, infine, il 5 agosto 1944, quando 959 capofamiglia si affidarono al parroco mons. Viesi per il voto.

Santuario di Monte Albano: sulla montagna, da 450 anni
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento