anno 92 - n° 38 - Turismo alle strette
stampa

Ricordi d'infanzia a colori

La quotidianità che diventa avventura si può raccontare come una storia, anzi come dodici piccole storie, quelle che compongono “Ti ricordi ancora” (Terre di Mezzo). Un albo illustrato per la famiglia, ricco della magia di cui è fatta la vita di un bambino; piena di novità, di fantasia, di momenti felici, ma anche di qualche triste episodio.

Parole chiave: Lettura (284), recensioni (256), ragazzi (599), letteratura (561), libri (1819)

Zoran Drevenkar con le illustrazioni di Jutta Bauer

Ti ricordi ancora Terre di Mezzo 2017 - 42 p., euro 15,00 Età di lettura: da 6 anni

immagini1

immagini1

La quotidianità che diventa avventura si può raccontare come una storia, anzi come dodici piccole storie, quelle che compongono “Ti ricordi ancora” (Terre di Mezzo). Un albo illustrato per la famiglia, ricco della magia di cui è fatta la vita di un bambino; piena di novità, di fantasia, di momenti felici, ma anche di qualche triste episodio.

I ricordi della fanciullezza di una coppia di anziani costituiscono l'ossatura del libro; come quando sono partiti all'avventura verso le colline armati solo di un bastone e tanto coraggio o quando hanno soccorso una volpe investita da un'automobile. O ancora quando sono stati sorpresi da un temporale e si sono riparati sotto un grande albero. Ci sono però anche episodi inventati o trasformati dalla fantasia, come l'incontro con le tre capre intente a giocare a carte o con la mandria di cento mucche volanti. Si tratta di esperienze sensoriali, le prime che si imprimono nel cuore e nella mente dei due protagonisti: odori, profumi, sapori e visioni che si mescolano tra reale e fantastico.

Due tempi e due livelli narrativi: quello del ricordo e quello del racconto, uno a colori (il mondo dei bambini) e un altro in bianco e nero, solo tratteggiato (quello dei due anziani coniugi).

Questo libro è un omaggio straordinario alla fanciullezza e alla prima esperienza che i bambini fanno di ogni cosa, aprendosi al mondo. Solo chi non ha paura può scoprirlo veramente,“perché chi ha paura delle avventure può starsene a casa”.

Ricordi d'infanzia a colori
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento