anno 92 - n° 43 - Universitari con la valigia
stampa

Letto per voi

L'imprevedibile viaggio dell'amicizia

Il viaggio come metafora dell’amicizia è il centro di “Molly e Mae. Due amiche, un viaggio” (Terre di Mezzo) piacevole storia di Danny Parker nell’affascinante veste grafica di Ferya Blackwood.

Parole chiave: Lettura (290), recensioni (256), ragazzi (605), letteratura (569), libri (1844)

Danny Parker con le illustrazioni di Freya Backwood

Danny Parker con le illustrazioni di Freya Backwood, “Molly e Mae. Due amiche un viaggio” - Terre di Mezzo, 2017

Danny Parker con le illustrazioni di Freya Backwood, “Molly e Mae. Due amiche un viaggio” - Terre di Mezzo, 2017

Molly e Mae. Due amiche, un viaggio

Terre di Mezzo, 2017

32 p. - € 15,00

Età di lettura: da 4 anni

Il viaggio come metafora dell’amicizia è il centro di “Molly e Mae. Due amiche, un viaggio” (Terre di Mezzo) piacevole storia di Danny Parker nell’affascinante veste grafica di Ferya Blackwood.

Un albo a misura di bambino, nel testo come nelle illustrazioni. La situazione è tipicamente bambina: due bambine alla stazione e giocano tra loro. È noioso aspettare il treno, quindi inziano a rincorrersi, a nascondersi e a cercarsi per ingannare l’attesa. Poi finalmente si parte, ma anche stare seduti sul sedile è faticoso. Dopo qualche passatempo tranquillo, le due si muovono nello scompartimento dando fastidio un po’ a tutti, corrono, ridono, poi si siedono di nuovo. Prima complici e poi in disaccordo, Molly e Mae finiscono con l’aspettare la fine del viaggio guardando ognuna dal proprio finestrino. Ma non è la fine dell’amicizia, anzi presto sentono l’una la mancanza dell’altra, ricominciano a parlarsi e alla fine saltano giù dal treno tenendosi per mano.

Le storie di amicizia nei libri per bambini sono molte, poche quelle così ben riuscite. In questo albo nulla è scontato. Non ci sono elementi inutili, non ci sono descrizioni pedanti, non ci sono commenti moralistici. Le parole di questo libro descrivono semplicemente le azioni delle due bambine, ma sono parole giuste e perfette che, insieme all’atmosfera creata dalle immagini, altrettanto precise e senza sbavature, raccontano tutto il resto: ci si leggono, quindi, emozioni, sentimenti e pensieri.

L’amicizia, come ogni viaggio, è fatta di momenti felici e altri tristi, momenti eccitanti e altri noiosi. Come le rotaie di un treno attraversano diversi paesaggi, così il filo dell’amicizia passa attraverso la felicità, la rabbia, la solitudine e il perdono. Tutte stazioni alle quali capita di fermarsi, ma dalle quali si impara anche a ripartire per continuare il viaggio.

L'imprevedibile viaggio dell'amicizia
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento