anno 93 - n° 07 - Candidati facciamo un patto
stampa

Quel monologo sul palco di Sanremo

ma non solo

È del 1977 il monologo teatrale del drammaturgo francese Bernard-Maria Koltès, La notte poco prima della foresta. Ma sembra scritto oggi.

Percorsi: migrazioni - sanremo
Parole chiave: Sanremo (16), 2018 (31)

È del 1977 il monologo teatrale del drammaturgo francese Bernard-Maria Koltès, La notte poco prima della foresta. Ma sembra scritto oggi. Pierfrancesco Favino ne ha interpretato una scena sul palco dell'Ariston nella serata finale del Festival, suscitando lacrime e polemiche. Al grido di rabbia e di disperazione di uno straniero che non ha un posto dove stare, da poter chiamare casa, e non ha lavoro, hanno risposto Fiorella Mannoia e Claudio Baglioni con la canzone di Fossati Mio fratello che guardi il mondo, del 1992: Se non c'è strada nel cuore degli altri, prima o poi si traccerà. È l'icona di quest'edizione. Musica e parole, con una forza evocativa da brivido.

ma non solo
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento