anno 93 - n° 13 - L'ultimo grido
stampa

IL SIMBOLO

Campane del Duomo, nuova "voce" per annunciare la Pasqua

Nei giorni scorsi, a 98 anni dalla loro installazione, è stata effettuata la manutenzione ordinaria alle otto campane della Cattedrale.

Parole chiave: campane (24), chiesa (6414), Duomo (85), beni culturali (30)

Le campane della Cattedrale, sottoposte a restauro, fanno il concerto più imponente di tutta la diocesi, furono istallate 98 anni fa

Le campane del Duomo di Trento.

Le campane del Duomo di Trento.

Quando vengono sciolte a distesa per l'alleluja, le campane si fanno voce della Pasqua. Quelle della Cattedrale di Trento, chiesa madre della diocesi, avranno quest'anno un suono ancora più pulito, rinnovato.

Nei giorni scorsi, a 98 anni dalla loro installazione, è stata effettuata la manutenzione ordinaria alle otto campane della Cattedrale. I tecnici della ditta specializzata Elettrocampane Giacometti hanno revisionato integralmente i battagli ed i sistemi di aggancio per garantirne la perfetta direzionalità e l’impatto costante alle campane, due delle quali sono state “girate” perché usurate così da permettere l’impatto del battaglio in un nuovo punto vergine e non consumato. E' stato revisionato anche l'impianto di automazione che permette l’esatto controllo del moto delle campane potendo gestire al meglio il regolare esercizio e limitare di molto le usure.

L’intervento ha compreso anche la rimessa in funzione della nona campana presente in cattedrale installata nel campanile di S.Romedio, una storica campana del 1862 fusa dal celebre fonditore Chiappani, che ora suona per annunciare il vespro serale tutti i giorni.

“E’ stata inoltre ritoccata la programmazione – spiega l'esperto Flavio Zambotto, campanologo per passione e per formazione - per meglio gestire le campane sotto il punto di vista tecnico ma anche musicale, dato che il concerto della cattedrale è il più imponente di tutta la diocesi con la sola campana maggiore di 3330kg ed un peso totale che supera le 11 tonnellate di solo bronzo”.

Trento - Il campanologo Flavio Zambotto al Parco dei Mestieri della montagna. - 04/05/2013 - Vita Trentina

Trento - Il campanologo Flavio Zambotto al Parco dei Mestieri della montagna. - 04/05/2013 - Vita Trentina

E' significativa anche la storia delle campane della Cattedrale, testimone delle vicende anche sofferte della città; requisite durante la prima guerra mondiale,furono le prime sei a tornare su di un campanile in diocesi. Fuse nel 1920 dai Colbacchini di Trento, ne furono aggiunte altre 2 nel 1955 dai Cavadini di Verona a completamento della scala musicale maggiore di Lab2.

Donate dalla città di Mantova furono abbondantemente festeggiate, come riporta il numero unico del 19 dicembre 1920): “Il suono che per la prima volta si diffonde sulla città del Concilio – scrisse il vescovo Celestino Endrici in prima pagina ” - sui monit e sulle valli tridentine pare sia la cara voce di Vigilio a tutti i suoi figli”.  
Una delle campane fu dedicata a sant'. Anselmo, protettore
di Mantova, mentre la campana maggiore fu dedicata a San Vigilio, patrono di Trento. Per l'inaugurazione si tenne un festa molto solenne con gli amici mantovani.

Da qualche anno, in onore delle feste vigiliane si è tornati a suonare “a campanò” le campane della Cattedrale, grazie alla passione di un nutrito numero di giovani campanari che provengono da tutta la diocesi.

Campane del Duomo, nuova "voce" per annunciare la Pasqua
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento