anno 93 - n° 13 - L'ultimo grido
stampa

Curling – Sabato via ai Mondiali con Mosaner, Pilzer e Ferrazza del Trentino Curling Cembra che ci riprovano dopo la bella figura alle Olimpiadi

Mondiali di curling, tre cembrani sul ghiaccio di Las Vegas

Dall’Olimpiade invernale di PyeongChang alla vittoria del titolo di campioni d’Italia fino al Campionato del Mondo, passando per gli studi di Radio Trentino inBlu, ospiti alla Noche del 10 di domenica scorsa.

Parole chiave: Noche del 10 (1), radio Trentino inBlu (7), Territorio (18764), sport (3022), Olimpiade (9), curling (29), Mondiali (1971)

Dall’Olimpiade invernale di PyeongChang alla vittoria del titolo di campioni d’Italia fino al Campionato del Mondo, passando per gli studi di radio Trentino inBlu, ospiti alla Noche del 10 di domenica scorsa.

I campioni del curling Cembra negli studi di Trentino inBlu

I campioni del curling Cembra negli studi di Trentino inBlu

A parte l’ultima dimenticabile tappa, è davvero strepitosa la parabola recente di Amos Mosaner, Andrea Pilzer e Daniele Ferrazza, pilastri della Nazionale italiana di curling, che assieme a Sebastiano Arman hanno saputo portare per l’ottava volta consecutiva lo scudetto nella bacheca del Team Trentino Curling di Cembra e ora sono già in partenza per Las Vegas, sede dell’imminente Mondiale.

“Inizieremo a giocare già sabato”, spiega Daniele, “e sarà più impegnativo rispetto alle Olimpiadi perché giocheremo due partite al giorno, mentre in Corea c’era più tempo per riposare tra un match e l’altro”. In otto giorni l'Italia affronterà tutte le 12 nazionali (qui il calendario completo delle fasi eliminatorie); le prime sei classificate passeranno alla fase finale. “Ci presenteremo come outsider”, aggiunge Amos. “Siamo l’ultima squadra europea che si è qualificata ma vogliamo far divertire i tifosi e puntiamo ad arrivare alla seconda fase”.

Il curling azzurro è in crescita, come conferma Andrea, sottolineando la portata della prima qualificazione olimpica: “Nel 2006 partecipammo di diritto in quanto Nazione ospitante, mentre quest’anno abbiamo centrato uno storico obiettivo, ma non è un caso, negli ultimi 4 anni abbiamo sempre disputato gli Europei, ci siamo qualificati già a due Mondiali oltre a questo di Las Vegas e stiamo acquisendo una certa esperienza”.

Le finali del campionato italiano di curling a Cembra

Le finali del campionato italiano di curling a Cembra

Al torneo olimpico, decisamente equilibrato, l’oro lo hanno vinto gli Stati Uniti, battuti però dagli azzurri nella prima fase. “Non so se saranno i favoriti al Mondiale”, commenta Daniele. “Giocheranno con un organico completamente diverso, assieme a Scozia e Canada sono le nazioni con la tradizione maggiore nel curling e possono permettersi di ruotare più giocatori”.

Sebastiano Arman, rientrato al Team Trentino dopo un anno di stop dovuto agli impegni di lavoro, ci aiuta infine a ripercorrere i trionfali playoff scudetto: “In semifinale abbiamo battuto il Pinerolo del nostro ex Joel Retornaz, ed è stata una sorpresa trovare i Fireblock Torino in finale; arrivati contro tutti i pronostici ci hanno fatto faticare, costringendoci a una difficile rimonta che per fortuna è andata bene”.

La squadra, però, non è appagata. “Se in Italia siamo ad un buon livello – precisa Andrea - appena guardiamo fuori dai confini nazionali ci sono ancora tante squadre che dobbiamo ancora battere, quindi lo stimolo c’è sempre”. L’augurio è che si cominci proprio da Las Vegas.

Mondiali di curling, tre cembrani sul ghiaccio di Las Vegas
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento