anno 94 - n° 11 - Al fianco di Josephine
stampa

Proiezioni - “Detective per caso”

Un’indagine diversamente riuscita

Giovani attori disabili recitano da professionisti, dando corpo e spessore a personaggi che non ricalcano la loro disabilità, ma diventano detective e per quasi due ore tengono incollati al grande schermo. E' sufficiente questo per dichiarare perfettamente riuscito l'esperimento artistico e sociale di “Detective per caso”, film passato all'ultimo Festival del Cinema di Roma e proiettato il 18 e 19 marzo, in tutta Italia, e a Trento presso il Supercinema Vittoria.

Parole chiave: Detective (1), Caso (4), Disabilità (376), Film (230)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito