anno 94 - n° 39 - I fenomeni di domani
stampa

Festival dello Sport, a Trento l'edizione numero 2

La seconda edizione dell'evento organizzato da La Gazzetta dello Sport e da Trentino Marketing, in programma dal 10 al 13 ottobre prossimi, è pronta a bissare il successo dello scorso anno con oltre 50 mila presenze. Roberto Baggio, Silvio Berlusconi, Lorenzo Bernardi, Raoul Bova, Gianluigi Buffon, Antonio Conte, “Sasha” Danilovic, Roberto Durán, Marcello Guarducci, Yelena

Parole chiave: “Il Festival dello Sport di Trento” (1), Sport (3070)

Roberto Baggio, Marco van Basten, Lorenzo Bernardi, Raoul Bova, Gianluigi Buffon, Antonio Conte, “Sasha” Danilovic, Roberto Durán, Marcello Guarducci, Yelena Isinbaeva, Diletta Leotta, Pino Maddaloni, Gianni de Magistris, Filippo Magnini, Giovanni Malagò, Felipe Massa, Eddy Merckx, Vincenzo Nibali, Gregorio Paltrinieri, Adriano Panatta, Federica Pellegrini, Flavia Pennetta, Karl-Heinz Rummenigge, Paolo Rossi, Renzo Rosso, Peter Sagan, “Totò” Schillaci, Alberto Tomba, Filippo Tortu, Christian Vieri, Bebe Vio, Dorothea Wierer e Alex Zanardi.

Sono solo alcuni dei circa 280 ospiti della seconda edizione (quasi 100 in più del 2018) del Festival dello Sport, in programma a Trento da giovedì 10 a venerdì 13 ottobre.

Quest'anno il tema della manifestazione organizzata da La Gazzetta dello Sport e da Trentino Marketing - in collaborazione con la Provincia, il Comune e l'APT – sarà “Il Fenomeno, i Fenomeni”: uomini, donne, squadre (comprese le Frecce Tricolori che, venerdì alle 13, sorvoleranno la città) e avvenimenti quasi irraggiungibili nella loro grandezza.

Centotrenta eventi rigorosamente gratuiti - fra interviste, tavole rotonde, mostre, workshop e spettacoli - caratterizzeranno questa “piccola Olimpiade”, per usare le parole del presidente e amministratore delegato di RCS MediaGroup, Urbano Cairo, durante la presentazione, un mese fa a Milano, della kermesse patrocinata dal CONI e dal Comitato Italiano Paralimpico.

Kermesse che è pronta a bissare il successo di dodici mesi fa (oltre 50 mila presenze), “con più eventi, più spazi, nuovi poli di attenzione e uno sguardo importante al mondo giovanile”, come ha sottolineato il direttore scientifico del Festival, Gianni Valenti.

Saranno 16, questa volta, le location coinvolte: l'Auditorium del Dipartimento di Lettere e Filosofia, il Teatro Auditorium Santa Chiara (con Conte, “Pablito” Rossi, Sacchi - quest'ultimo già protagonista, venerdì alle 17, con il Milan degli “Immortali” - e Luca Toni mattatori, domenica alle 14, del talk “Forza Azzurri!”), la sala conferenze della Fondazione Caritro, il ristorante birreria Forsterbräu, le Gallerie di Piedicastello (cittadella degli eSports), il MUSE e il quartiere Le Albere (case dello Sport Tech District, all'interno del quale si parlerà anche della serie automobilistica Formula E), la BLM Group Arena (che venerdì, intorno alle 21, ospiterà la “DAZN Trento Boxing Night”, una riunione pugilistica internazionale con ben tre titoli in palio), il Palazzo delle Albere (che, dallo scorso 3 ottobre, espone la mostra “Il mito di Schumacher”, realizzata con il Museo Ferrari di Maranello), il Palazzo Geremia, le piazze Cesare Battisti, Dante, Duomo (sede del grande bookstore, con cinque libri-incontri quotidiani), Fiera e Santa Maria Maggiore, la sala Depero della Provincia ed il Teatro Sociale.

Teatro dove, giovedì alle 18, alla presenza della “Divina” Pellegrini, si terrà la cerimonia di inaugurazione condotta da Diletta Leotta e dall'ex nuotatore Massimiliano Rosolino. E dove, domenica alle 15, al cospetto di Cairo, attuale massimo dirigente granata, verranno ricordati il “Grande Torino” e la sua eredità.

Ma sono da estendere pure i valori incarnati dall'ex pilota di Formula 1, Zanardi, e da Manuel Bortuzzo, la giovane promessa del nuoto rimasta paralizzata dopo una sparatoria a Roma, i quali saliranno sul palco dell'Auditorium Santa Chiara rispettivamente venerdì alle 21 e sabato alla stessa ora.

Oltre allo sport raccontato, il Festival dedicherà nuovamente ampio spazio anche a quello praticato. I camp outdoor – con allenatori e atleti di grande livello - saranno aperti al pubblico fin dal primo giorno, dalle 9 alle 18. A volley, basket ed arrampicata si aggiungeranno, per questo 2019, tiro con l'arco, rowing e calcio.

I principali appuntamenti in palinsesto verranno trasmessi in diretta sia su un maxischermo posizionato in piazza Duomo sia in streaming sui siti www.gazzetta.it e www.ilfestivaldellosport.it.

Festival dello Sport, a Trento l'edizione numero 2
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento