anno 94 - n° 43 - Piantateli!
stampa

Cloz – Si ricordano mons. Guido Bortolameotti e Adele Turrini

Sulla ex canonica, una targa per i Giusti

“Rappresentano un motivo di gratitudine per il loro operato, di raccordo con una realtà difficile e triste e ci esortano a non dimenticare i morti in situazione ingiuste, come sono le guerre”. Con queste parole, padre Placido Pircali, ha voluto sottolineare, domenica scorsa a Cloz, l'importanza della figure di monsignor Guido Bortolameotti e della sua fedele perpetua Adele Turrini, che durante la guerra nascosero per 600 giorni un ingegnere ebreo in canonica e, per questo furono insigniti della Medaglia del Giusto; per loro, inoltre, è stato piantato un albero sul Monte delle Rimembranze in Israele, dove ancora vanno a rendere il loro omaggio i pellegrini che si recano in Terra Santa.

Parole chiave: Territorio (19852), guerra (826), ebrei (22)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito