anno 94 - n° 44 - In alto gli occhi
stampa

Il pellegrinaggio diocesano

A marzo 2020 con la Diocesi di Trento in Terra Santa

Otto giorni di immersione fisica e spirituale nei luoghi attraversati da Gesù nel Suo santo viaggio, con il quale ha scritto la storia della nostra salvezza: è l'opportunità offerta dal Servizio Salute Pellegrinaggi Anziani della Diocesi di Trento, con il pellegrinaggio in Terra Santa promosso dal 18 al 25 marzo 2020.

Parole chiave: Pellegrinaggio (419), Diocesi di Trento (2177), Terrasanta (33), Israele (94)
La Galilea dal monte delle Beatitudini. Foto Wikipedia

La Galilea dal monte delle Beatitudini. Foto Wikipedia

Otto giorni di immersione fisica e spirituale nei luoghi attraversati da Gesù nel Suo santo viaggio, con il quale ha scritto la storia della nostra salvezza: è l'opportunità offerta dal Servizio Salute Pellegrinaggi Anziani della Diocesi di Trento, con il pellegrinaggio in Terra Santa promosso dal 18 al 25 marzo 2020.

E' vero, negli ultimi anni i Paesi del Medio Oriente vivono una situazione politica travagliata, ma la Terra Santa, ricordano i promotori del pellegrinaggio, ha sempre garantito ai pellegrini accoglienza e sicurezza. E recarsi in quelle terre può rispondere, oggi, a un dovere di vicinanza e di solidarietà con le popolazioni che le abitano quotidianamente.

Il viaggio porterà, accompagnati dalle parole sapienti di don Pietro Ratti, guida d'eccezione, attraverso la Galilea da Nazareth a Cana al monte Tabor, luogo della Trasfigurazione, per toccare poi, lungo le rive del lago di Galilea, i luoghi della vita pubblica di Gesù. Sul monte delle Beatitudini sarà celebrata la Santa Messa. Da Cafarnao, l’antico villaggio di pescatori, divenuto con la casa di Pietro centro dell’attività di Gesù, si rientrerà a Nazareth traversando il lago in battello. La valle del Giordano porterà a Qumran, nelle cui grotte furono trovati antichi manoscritti della Bibbia, e quindi a Gerico, presso il Mar Morto e, attraverso il deserto di Giuda, fino a Betlemme: tappa obbligata, la Basilica della Natività, non senza far visita al Caritas Baby Hospital e a Ein Karem, al santuario che ricorda la Visitazione di Maria ad Elisabetta. Gli ultimi giorni del pellegrinaggio saranno dedicati alla visita di Gerusalemme e ai luoghi della Pasqua del Signore: dalla chiesa della Flagellazione si inizia la via Crucis lungo la Via Dolorosa per giungere alla basilica della Risurrezione, dove si venerano il Calvario e il Santo Sepolcro.

La partenza è il 18 marzo 2020 dall'aeroporto di Verona per Tel Aviv, via Fiumicino (Roma). Il rientro il 25 marzo, sempre da Tel Aviv.

La quota di partecipazione è di 1.670 euro. Le iscrizioni, possibili anche telefonando al n. 0461231055, si aprono lunedì 18 novembre presso l'Ufficio Diocesano Pellegrinaggi in via Barbacovi, 4 a Trento - che cura l'organizzazione tecnica con l'Agenzia Zerotrenta di Brescia - e si chiudono il 10 gennaio 2020 (o comunque a esaurimento dei 40 posti disponibili). Si ricorda che per l'ingresso in Israele serve il passaporto (con validità di sei mesi oltre la data di ingresso nel Paese).

A marzo 2020 con la Diocesi di Trento in Terra Santa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento