anno 94 - n° 47 - Greccio insegna
stampa

Ad un anno dal tragico attentato firmato l'atto costitutivo

Nasce la Fondazione Megalizzi: promuoverà i valori dei quali Antonio si faceva quotidianamente portatore

È nata nel pomeriggio di martedì 3 dicembre la Fondazione Antonio Megalizzi, che si propone di operare nel ricordo del giovane giornalista radiofonico trentino tragicamente ucciso a Strasburgo nel corso di un attentato terroristico per promuovere i valori di cui lo stesso Antonio si faceva quotidianamente portatore.

Parole chiave: Territorio (20725), Antonio Megalizzi (17), giornalismo (190)

Famiglia e istituzioni unite nel ricordo del giovane, per portare avanti i suoi valori e la sua testimonianza

È nata nel pomeriggio di martedì 3 dicembre la Fondazione Antonio Megalizzi, che si propone di operare nel ricordo del giovane giornalista radiofonico trentino tragicamente ucciso a Strasburgo nel corso di un attentato terroristico nel dicembre del 2018, per promuovere i valori di cui lo stesso Antonio si faceva quotidianamente portatore, dalla cultura dell'informazione all'europeismo, dallo sviluppo di un senso critico, civile ed etico al rispetto della persona, contro ogni forma di violenza.

Ad un anno dalla sua scomparsa, era il 14 dicembre 2018, tre giorni dopo l'attentato, la memoria di Antonio Megalizzi è infatti più viva che mai non solo nei famigliari, negli amici e nei colleghi che con lui hanno avuto l'onore di lavorare, ma in una società civile che nel giovane ha saputo riconoscere un simbolo di una generazione che non vuole smettere di credere nell'impegno come strumento di crescita e miglioramento collettivo.

Da questi presupposti nasce il percorso che ha portato alla firma del documento costitutivo della Fondazione, che ha visto protagonisti oltre ai famigliari di Antonio, anche il presidente della Provincia Maurizio Fugatti, il sindaco di Trento Alessandro Andreatta, il rettore dell'Università di Trento Paolo Collini, il segretario aggiunto FNSI e segretario USIGRai Vittorio Di Trapani, il presidente di Articolo21 Paolo Borrometi, la presidente di RadUni, l'associazione delle radio universitarie, Martina Esposito ed il vicesegretario regionale del Sindacato Giornalisti del Trentino Alto Adige Lorenzo Basso.

Realtà unica in Italia, la neonata Fondazione unisce quindi la famiglia Megalizzi e le istituzioni partecipanti, nell'obiettivo di promuovere e sostenere una serie di iniziative legate allo spirito di Antonio: eventi, corsi di formazione e workshop, oltre a percorsi di valorizzazione di esperienze virtuose, borse di studio e premi rivolti soprattutto ad un target giovanile e legato all'ambito giornalistico e radiofonico, tanto caro a Megalizzi stesso.

E per celebrare la figura di Antonio Megalizzi in questa prima ricorrenza della scomparsa sono tante le iniziative messe in atto, a partire dalla Santa Messa in suo ricordo, che sarà celebrata sabato 14 dicembre presso la chiesa di Cristo Re alla presenza dell'arcivescovo Lauro Tisi, oppure la pubblicazione del libro “Il Sogno di Antonio”, scritto da Paolo Borrometi, che ripercorre la storia ma soprattutto il pensiero del giovane giornalista, fatto di ideali e testimonianze che nessun terrorista potrà mai spegnere.

Nasce la Fondazione Megalizzi: promuoverà i valori dei quali Antonio si faceva quotidianamente portatore
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento