anno 95 - n° 08 - Il grazie degli ebrei
stampa

Sentieri

I poeti cinesi e il coronavirus

Due saluti simili, “ni hao” e “ciao”. Fa bene ricordarlo. Come fa bene ricordare che il Trentino ha legami diretti e antichi con la Cina, per il gesuita Martino Martini che la esplorò nel Seicento, e per i grandi sinologhi che la studiarono in epoca recente, come Noemi Stefenelli, che fu lì ambasciatrice, Enrica Collotti Piscel (della storica famiglia di Folgaria) che analizzò il passaggio dal maoismo alla modernità e il sociologo mons. Franco Demarchi.

Parole chiave: Territorio (20691)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito