orto

Ultimi contenuti per il percorso 'orto'

La serra tropicale del Muse (Museo delle scienze) di Trento ospita per ancora poco meno di tre settimane un bel campionario di lepidotteri arrivati da diversi allevamenti asiatici e americani. Un’iniziativa per sensibilizzare alla biodiversità.

Non i classici orti urbani, destinati solo alla coltivazione di ortaggi, né un giardino pubblico tradizionale, bensì un luogo in cui favorire lo sviluppo di valori come la solidarietà, la sicurezza, il senso di appartenenza.

Passando frettolosamente sulla strada sovrastante nei pressi del PalaTrento si potrebbe scambiarlo per un unico, grande e colorato orto. Solo addentrandosi tra svettanti girasoli e folte piante di pomodori, si iniziano a notare i “confini” che delimitano i diversi appezzamenti.

A chi è amante di piante insolite e curiose consigliamo di piantare in giardino l’albero delle frange. E’ un cespuglio dai caratteristici fiori nastriformi che ricoprono la pianta come delle frange.

La clorosi è una fitopatia causata della carenza di ferro minerale che entra nella composizione della clorofilla.

“Coltivo una aiuola di lilium che mi regalano ogni anno tanti fiori e colori. Purtroppo vengono spesso danneggiati da un insetto...”.

Se nel corso del primo anno di impianto le vostre fragole dell’orto hanno prodotto bene potete utilizzarle per la moltiplicazione.

Gli albicocchi e i mandorli sono in piena fioritura. Chi non ha eseguito in autunno i trattamenti sul secco contro la gommosi da Corineo o altre malattie crittogamiche tipiche delle drupacee deve intervenire adesso.

Cavolfiori e cavolo cappuccio o verza vanno raccolti quando la testa è compatta e senza spaccature che si verificano quando il periodo è molto piovoso.