chiesa

Ultimi contenuti per il percorso 'chiesa'

“Hanno paura che ci dimentichiamo di loro, data l'enorme quantità di conflitti che ci sono nel mondo; mi domando inoltre a chi interessa veramente la liberazione di queste persone”. Suor Gemma Zanella, della comunità del Pian del Levro, è appena rientrata dalla sua seconda visita (13-20 aprile) ad alcuni dei ventidue campi profughi nel territorio curdo dell'Iraq, che accolgono cristiani, musulmani shiiti e yazidi scappati, in gran parte, il 6 agosto 2014 dalla minaccia dei terroristi dell'Isis.

Ragazze e ragazzi delle Giudicarie si incontrano sabato 14 maggio in oratorio per “#Metticicuore”, in occasione dell'Anno Santo straordinario della Misericordia. Un pomeriggio di gioco e riflessione che si concluderà in serata con lo spettacolo “Gio&Na. Storie di uomini e di balene”, a cura dei Barabba’s Clown.

Un appello a costruire nuovi ponti solidalei è stato rivolto dal nuovo vescovo monsignor Lauro Tisi domenica scorsa a Dro, rivolgendosi alla comunità e ai sindaci Vittorio Fravezzi (Dro) e Tarcisio Michelotti (Drena), prima della celebrazione del sacramento della cresima per i 35 ragazzi delle parrocchie di Dro, Ceniga e Drena. Tra i due vicini comuni del Basso Sarca è stato avviato l'iter della fusione amministrativa che poterà domenica 22 maggio (si vota dalle 8 alle 21) al referendum consultivo per raccogliere il parere dei cittadini sulla fusione e la nascita della nuova realtà amministrativa di «Dro Drena». Il vescovo Lauro Tisi, accompagnato dal parroco don Stefano Anzelini, è stato salutato sul sagrato della chiesa dell’Immacolata dal sindaco-senatore di Dro Vittorio Fravezzi e dal sindaco di Drena Tarcisio Michelotti.

Un “catechismo per i gitani”: l’opera è stata realizzata grazie all’impegno di una famiglia di catechisti della parrocchia San Michele Arcangelo di Bressanone, i Millefiorini, che hanno vissuto con le famiglie del campo sosta una vera e propria esperienza di catechesi familiare.

“L'invito”, periodico nato quasi 40 anni fa, nel 1978, per iniziativa del prof. Piergiorgio Rauzi (che della piccola impresa editoriale fu il fondatore e l'anima), chiude le pubblicazioni.

L'atteso volume dal titolo “L'anima del tempo”, stampato dalle edizioni Osiride. Il sottotitolo - “Appunti sul culto mariano dal XVI al XX secolo nel santuario di Monte Albano e nelle chiese filiali della Parrocchia di Santo Stefano in Mori”

Cominciato il 30 maggio 1999, nel clima del Grande Giubileo d'inizio millennio, l'episcopato di mons. Bressan a Trento si conclude il prossimo 3 aprile nel cuore dell'Anno Santo della Misericordia. Fra queste Porte Sante 17 anni in cui il “padre Luigi” si è speso senza riserve, annunciando la speranza del Vangelo

“Una Passione che non segue i canoni classici ma che comunque riesce a trasmettere il messaggio d’amore della Passione di Cristo attraverso il grande linguaggio della poesia”. Così Antonia Dalpiaz ha presentato la recita della “Passione secondo la luna” nella prima rappresentazione nella chiesa antica di Cognola, mercoledì sera 16 marzo, dove i due cori parrocchiali di Cognola e S.Orsola, riuniti in gemellaggio per l’occasione sotto la direzione di Domenico Gianordoli e con l’accompagnamento musicale di Alessio di Caro, hanno contribuito a creare l’atmosfera propizia all’ascolto della Passione.