profughi

Ultimi contenuti per il percorso 'profughi'

Il 29 febbraio 2016, 93 profughi siriani, 24 famiglie in tutto, sono partiti da Beirut e sono atterrati a Roma grazie al primo corridoio umanitario aperto dall’Italia. Sette di quelle famiglie siriane sono state accolte in Trentino. Il loro viaggio è ora ripercorso in una mostra a Palazzo Thun a Trento.

La mostra “Al Hamdulillah. Dalla Siria al Trentino” racconta con le fotografie di Alessio Romenzi, Augusto Goio, e Mattia Civico la vita delle persone in Siria e in Libano e il loro viaggio fino in Italia attraverso il corridoio umanitario.

“Hanno paura che ci dimentichiamo di loro, data l'enorme quantità di conflitti che ci sono nel mondo; mi domando inoltre a chi interessa veramente la liberazione di queste persone”. Suor Gemma Zanella, della comunità del Pian del Levro, è appena rientrata dalla sua seconda visita (13-20 aprile) ad alcuni dei ventidue campi profughi nel territorio curdo dell'Iraq, che accolgono cristiani, musulmani shiiti e yazidi scappati, in gran parte, il 6 agosto 2014 dalla minaccia dei terroristi dell'Isis.

“Le barriere creano divisioni, anziché aiutare il vero progresso dei popoli, e le divisioni prima o poi provocano scontri”. Sono parole di papa Francesco, sabato scorso, nell’isola di Lesbo, di fronte a profughi e abitanti. Avrà pensato anche al Brennero, parlando di recinti e barriere?