territorio

Ultimi contenuti per il percorso 'territorio'

Giulia Tondin fin dalla terza elementare aveva sognato di diventare scrittrice. Un sogno comune a tante ragazze. Per la quattordicenne di Roncegno, amante da sempre di libri fantasy, il sogno è diventato realtà.

Un ponte ideale collega la Val di Fiemme alla Calabria: un ponte costruito sulla legalità, sull’amicizia e sul turismo culturale e formativo. Domenica 30 luglio alle 17.30, nella sala conferenze sopra la biblioteca comunale di Cavalese, è in programma la presentazione del progetto “I love Calabria”.

Domenica scorsa sono stati presentati alla popolazione i frutti della collaborazione fra l’Istituto Comprensivo di Fondo e Revò e l’”Associazione Anaune Amici del Cammino di Santiago di Fondo”.

Si moltiplicano anche in Trentino le iniziative di agricoltura biologica. Il confronto tra il 2006 e il 2016 conferma una forte crescita, anche se i numeri riferiti a foraggere, pascoli e incolti sono più enfatici che di sostanza. La crescita registrata nel decennio è reale, ma è avvenuta senza rete, cioè in assenza di un progetto provinciale plurivalente.

Preservare lo scenario naturale dell’Alto Garda conviene, anche economicamente, di più che investire nella cementificazione. Il messaggio sembra banale e invece non lo è, almeno secondo quanto sostiene il comitato Salvaguardia dell’Olivaia di Arco, che per sensibilizzare cittadini e classe imprenditoriale ha organizzato, venerdì 24 febbraio, una serata pubblica dal titolo “Il valore economico del paesaggio”.

 Sono stati resi noti dall'Azienda per il Turismo Altopiano di Pinè e Valle di Cembra i dati turistici degli ultimi 12 mesi, che confermano il trend di crescita avviato nel 2007. Così nell’intero ambito nel 2016 si sono registrate 160.564 presenze (in crescita del 5,1% sul 2015) e 42.523 arrivi (saliti del 1,49%), garanzia della validità della proposta turistica a “dimensione famigliare” e rispettosa di ambiente e caratteristiche socio-culturali locali. Se tra poche settimane (il 19 aprile) è in programma l'assemblea dei soci per il rinnovo di presidente e Cda dell'Apt Pinè-Cembra (in carica tre anni), è ora possibile tracciare un primo bilancio dell'attività avviata negli ultimi tre anni sotto la guida del presidente Luca De Carli, individuando le sfide future.