sci

Ultimi contenuti per il percorso 'sci'

Non solo piste, seggiovie e funivie, ma anche scialpinismo, escursionismo e volo a vela disturbano la fauna selvatica. Luca Rotelli, invitato dalla SAT l'ha definita una “convivenza difficile”, aggiungendo però che “è possibile superare il conflitto”

Per rimanere competitivo rispetto alle nuove sfide imposte da un mercato in continua evoluzione, il comparto dello sci trentino non potrà più proiettare nel futuro modelli di sviluppo che non tengano conti di nuove spinte e domande e della necessità di una pianificazione integrata a livello territoriale, sociale e ambientale.

“L'impatto delle piste è significativamente negativo sulle specie animali degli habitat che vengono rimossi o alterati dal tracciato”. Ad affermarlo è Antonio Rolando del Dipartimento di Scienze della vita dell'Università di Torino.

Approvato all'unanimità il bilancio della Sma, Società mobilità alternativa Moena – Soraga – Carezza. Ma più che i numeri, i soci attendevano notizie certe sul futuro del progetto di collegamento funiviario, fermo da due anni su un binario morto.