Politica&Società
stampa

La ricerca

Così smascheriamo chi semina odio

Come si rintracciano i “discorsi d’odio” sui social network? A margine della 5a Conferenza italiana di linguistica computazionale che si è tenuta a Torino dal 10 al 12 dicembre, è stata lanciata “HaSpeeDe” (pronuncia: aspide), la prima campagna di valutazione di sistemi per l’identificazione automatica di discorsi di incitamento all’odio sui social media (Facebook e Twitter) in lingua italiana.

Parole chiave: Intelligenza Artificiale (4), Deep Learning (1), social network (71), Hate Speech (7), Fbk (29)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito