Ha trascorso un anno in Madagascar Martina Alessandrini, di Nave San Felice. Ha vissuto un tempo intenso e impegnativo ad Ambalakilonga, “il villaggio dei ragazzi”, per conto dell’associazione “Educatori senza frontiere”. Sulla scia di sua zia Marisa che ha fatto nel corso della sua vita diverse esperienze di volontariato in Africa e in Sud America.

Dal 22 al 26 aprile prossimi, la corsa a tappe transfrontaliera sarà al centro di un'importante ricorrenza: i 500 anni dalla scomparsa dell'imperatore Massimiliano I d'Asburgo, considerato dagli storici come “il primo europeo”. “Ripartire per confermarsi e crescere ancora”: è l'obiettivo degli organizzatori della quarantatreesima edizione del “Tour of the Alps”, in programma sulle

Vandana Shiva, scienziata, ecologista, attivista e scrittrice indiana, a Trento per il decennale dell'associazione L'Ortazzo ha richiamato l'urgenza di cambiare rotta: “Siamo il cibo che mangiamo. Noi non siamo consumatori, siamo parte della rete alimentare, possiamo scegliere e allora mangiare diventa un atto politico”.

“La missione della Chiesa non può sottrarsi all’ascolto. È, anzitutto, ascolto” è stata la riflessione che ha aperto l’omelia dell’Arcivescovo Tisi in Cattedrale nella domenica delle Palme a partire dal testo del profeta Isaia in cui si sottolinea che l’ascolto non è a costa zero.

La ricerca scientifica si mette al servizio di chi indaga. Firmato un “patto per la sicurezza” tra Procura, Guardia di Finanza e Università di Trento.

Ben 100 proposte curate da altrettante realtà espositrici animeranno la VII edizione del Festival dell’etnografia del Trentino, che si riconferma gradito appuntamento di primavera presso le corti e il chiostro del Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina di San Michele all’Adige. omm

La Provincia di Trento sospenderà il proprio intervento a contrasto della povertà per accodarlo a quello statale Il risparmio di risorse è allettante, la tutela dell’autonomia lo sembra un po’ meno. La normativa provinciale sull’assegno unico deve infatti cedere il passo alla legge dello Stato, la quale interferisce in una competenza della Provincia, incuneandosi negli strumenti di assistenza creati da quest’ultima, e in certa misura spiazzandoli.

E’ un testo di grande attualità quello arrivato pochi giorni fa all’Associazione Trentini nel Mondo e all’UNAIE (Unione Nazionale delle Associazioni di Immigrazione ed Emigrazione) attraverso il primierotto Gianangelo Pistoia, da parte del Segretario di Stato Vaticano, card. Pietro Parolin che elogia l’impegno delle due associazioni per l’integrazione di emigrati ed immigrati, dal momento che oggi è “inevitabile confrontarsi con una crescente interazione di persone e di culture.omm

Aprile è il mese dedicato alla prevenzione alcologica. Su tutto il territorio provinciale, varie iniziative di sensibilizzazione sui problemi collegati all’uso di alcol..

Sono passati 25 anni dalla mattanza in Ruanda. Tra il 6 aprile e il mese di luglio del 1994 ebbe luogo quello che viene chiamato il "Genocidio del Ruanda", dove venne massacrato un numero di persone di etnia Tutsi vicino al milione. La testimonianza di Fabio Pipinato.

LE OPINIONI

Mentre l’orizzonte politico, sia interno che internazionale, si complica in maniera accelerata, le forze che sono presenti sulla scena del nostro paese sembrano sempre più incapaci di trovare una bussola che le aiuti a trovare una direzione di marcia. Il panorama è desolante e non registra eccezioni.

Una storia coinvolgente che parla al cuore e alla mente di tutti: parla di amore, di amicizia, di famiglia, di diversità, di bullismo, di scrittura e di lettura. Parla con una prosa scorrevole e puntuale e una grafica “graffiante”.

Lo sapevate che il verificarsi di un terremoto in una certa area si può prevedere con ragionevole certezza molto di più del luogo dove cadrà un fulmine ed in misura spesso maggiore rispetto ad una banale scommessa.

Cambia lo spartito, ma l’effetto Vivaldelli non muta. Ancora un bagno di folla per il biblista rivano, impegnato nella serata di mercoledì 10 aprile al PalaRotari di Mezzocorona in una proposta diocesana innovativa per il pubblico trentino: mettere a confronto Vangelo ed Arte.

Certo che l’Italia può farcela. E deve farcela. Ma può farcela solo se torna a se stessa, ai ”fondamentali” dello sviluppo, che sono pochi e semplici: lavoro, onestà, progettualità.

Il Muro esercita un'attrattiva irresistibile. Basta pensare a cosa significano le mura domestiche. Calore, protezione, sicurezza, riferimento, relazioni. Ma oggi l'interesse politico si rivolge verso mura rettilinee con funzione divisoria: "Noi di qua e voi fuori".

È ancora buio e silenzio quando le donne vanno al sepolcro, come per ricordarci che la Pasqua non sorge d’improvviso, ma affonda le sue radici nella notte del Sabato Santo.

Rivedo come in un film questi pochi mesi accanto a Deka Jean. Contemplo la Provvidenza divina che si è servita di tante persone e in particolare della famiglia di Théo per farlo sentire amato, ciò che non provava da tanto tempo. Porto tutto nel cuore.

Viaggiando sulle strade del Burundi vedi molta gente in cammino; non sono ben vestiti, non tutti possono prendere i mezzi pubblici, perché “non ci sono più soldi”, dice la gente. C’è calma, ma è una calma che non è del tutto reale. Si direbbe che il Burundi viva una stagione di strana ma anche pericolosa sospensione, come se il tempo si fosse fermato in attesa dell’ennesima tornata elettorale che avrà luogo nel 2020.

La politica italiana avanza sempre più stancamente in attesa del cosiddetto momento magico delle elezioni europee, quelle che dovrebbero certificare la reale stratificazione del consenso alle varie forze politiche.