anno 91 - n° 44 - Un'onda che ritorna
stampa

Dal 10 al 12 novembre il 90° di Vita Trentina

Tre giorni di festa e di incontro

Siamo quasi alla vigilia della tre giorni di eventi promossi da Vita Trentina per celebrare i primi 90 anni di vita. Non una celebrazione autoreferenziale, ma l'offerta ai lettori, così come a tutta la popolazione, di proposte culturali stimolanti ed arricchenti, grazie anche alla presenza di ospiti di richiamo nazionale .

Parole chiave: territorio (20127), mass media (215), informazione (420), Vita Trentina (332), anniversario (536)
La copertina dello speciale per i 90 anni di  Vita trentina.

La copertina dello speciale per i 90 anni di Vita trentina.

Anche ospiti di richiamo nazionale per approfondire il valore del settimanale, oggi. Tutti gli eventi saranno trasmessi in diretta su radio Trentino inBlu www.trentinoinblu.it

Ci siamo. Siamo quasi alla vigilia della tre giorni di eventi promossi da questo settimanale per celebrare i primi 90 anni di vita. “Una lunga vita di carta”, come scrive il direttore Diego Andreatta nell'editoriale che apre lo speciale allegato a questo numero 44 di Vt. Non una celebrazione autoreferenziale, ma l'offerta ai lettori, così come a tutta la popolazione, di proposte culturali stimolanti ed arricchenti, grazie anche alla presenza di ospiti di richiamo nazionale che ci aiuteranno ad approfondire il valore del settimanale oggi. Gli appuntamenti saranno ospitati a Palazzo Geremia in via Belenzani, sede del Comune di Trento, e nel nuovo Polo Culturale Diocesano “Vigilianum” in via Endrici. L'evento conclusivo si terrà invece in piazza Santa Maria Maggiore, con un suggestivo video mapping proiettato sulla facciata della basilica.

La lunga settimana del novantesimo si aprirà lunedì 7 novembre alle 12 con l'inaugurazione della mostra fotografica del compianto Flavio Faganello e del nostro Gianni Zotta, suo allievo di bottega, che rievoca il maestro recuperando un’idea accarezzata per lungo tempo: una mostra sulle ombre. Curata da Irene Guandalini, la mostra offre ai visitatori la possibilità di interagire con un commento alle immagini.

Giovedì 10 alle 20.30 nella Sala di Rappresentanza di Palazzo Geremia sarà presentato il libro “Don Bepi, una vita trentina”, edito da Vita Trentina Editrice, nel quale don Giuseppe Grosselli, uno dei preti trentini più noti e amati, nato giusto tre giorni dopo Vita Trentina, il 27 dicembre 1926, si racconta. La presentazione del libro sarà allietata dal coro “Bella Ciao” di Trento.

Le periferie tanto care a Papa Francesco e il modo in cui trovano spazio e vengono raccontate dai mass media saranno al centro della tavola rotonda che venerdì 11 alle 20.30, sempre nella Sala di Rappresentanza di Palazzo Geremia vedrà dialogare su “il giornalismo, il territorio e gli esclusi ai tempi di Francesco” il direttore dell'Ufficio comunicazioni sociali della Cei don Ivan Maffeis, il direttore di Avvenire Marco Tarquinio e il direttore del TGR Rai Vincenzo Morgante; porteranno i loro saluti il sindaco di Trento Alessandro Andreatta, il presidente della Provincia autonoma Ugo Rossi, il presidente nazionale FISC (Federazione Italiana Settimanali Cattolici) Francesco Zanotti e l'arcivescovo Lauro Tisi.

Il presidente FISC Zanotti sarà protagonista, insieme a Christina Craver, social media manager, e ad Andrea Canton dell'associazione WeCa dei webmaster cattolici dell'incontro dibattito di sabato 12 alle 10.30 al Vigilianum su “I social trainano la carta”, occasione per ragionare sul rapporto tra la carta stampata e le nuove modalità di fruizione dei contenuti, che caratterizzano in particolare i giovani, ma non solo. Sempre al Vigilianum, dopo il rinfresco, nel pomeriggio alle 16.30 porterà una preziosa testimonianza sui rapporti tra Alcide De Gasperi e mons. Giulio Delugan, Maria Romana De Gasperi, figlia dello statista, presidente del Consiglio dei ministri nei difficili anni del dopoguerra. La figura di mons. Delugan sarà tratteggiata dallo storico don Severino Vareschi. In precedenza, alle 16 ci sarà anche una visita guidata alla mostra su mons. Endrici allestita al Vigilianum dall'Archivio diocesano.

L'evento-spettacolo “La basilica mai vista” e il “concerto del Novantesimo” con il Freedom Gospel Choir di Trento chiuderanno la tre giorni di incontro e di festa. La basilica di Santa Maria Maggiore con la sua facciata farà da sfondo alla proiezione di suggestive immagini e animazioni in 3D per raccontarne la storia, i recenti lavori di restauro e adeguamento liturgico, e la campagna di scavi archeologici, puntualmente seguita da Vita Trentina, che ne svelato aspetti prima nascosti. L'appuntamento è sabato 12 alle 20.30 in piazza Santa Maria Maggiore.

Il supplemento

Ottanta pagine su carta patinata che ripercorrono rapidamente la storia del settimanale diocesano di Trento, ma che guardano anche al futuro con gli stimolanti, acuti, freschi testi di 90 autori trentini, a comporre un piccolo glossario trentino in 90 parole (da “accoglienza” a “volti”); ma anche molto di più: un racconto collettivo in cui ogni voce merita ascolto attento e duraturo

Tre giorni di festa e di incontro
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento