Caso Daniza, aperta un’inchiesta

>

Caso Daniza. Sarà l’autopsia a stabilire le cause del decesso del plantigrado che non ha retto alla dose di anestesia utilizzata per la sua cattura.  

La Procura intanto ha aperto un fascicolo ma al momento non ci sono indagati né ipotesi di reato. La notizia della morte dell’ora ha scatenato una raffica di reazioni e polemiche sul fronte animalista, ambientalista e politico.

Sul web monta la rabbia con accuse  pesanti  alla Provincia di Trento,  con il presidente Rossi che si difende:”Abbiamo seguito i protocolli giuridici e medici”

 prese di posizione anche da parte di vip e minacce di boicottaggio al turismo e ai prodotti del territorio.  Dalle critiche non viene risparmiato neppure Daniele Maturi, il cercatore di funghi di Pinzolo, aggredito e ferito da Daniza il giorno di Ferragosto. “Da tempo – dice – ricevo continue minacce e insulti su internet”.   Gli animalisti parlano di “orsicidio” e annunciano manifestazioni di protesta a partire dal corteo di domani a Pinzolo. Iniziative legali sono già state annunciate anche da altre associazioni come il Codacons . Un’indagine verrà avviata dal Corpo forestale dello Stato che tra l’altro ha sollevato la preoccupazione per la sopravvivenza dei cuccioli  “privati dell’assistenza della madre nella ricerca del cibo, nella scelta dei luoghi di rifugio e nella difesa da possibili minacce e da eventuali predatori” .   

vitaTrentina

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
vitaTrentina

I nostri eventi

vitaTrentina