Trento: è il turismo il settore con il calo più drastico nel 2020

Piazza Fiera deserta durante il lockdown. Foto © Gianni Zotta

Grazie ad un’indagine effettuata dell’ufficio Studi e statistica del Comune di Trento, presentata oggi in conferenza stampa, è stata scattata una fotografia del tessuto imprenditoriale che caratterizza la città, per capire come è cambiata la situazione negli ultimi dieci anni e per provare a delineare una valutazione degli effetti della pandemia, che si manifesteranno con maggiore evidenza nel 2021.

I dati elaborati, forniti per la maggior parte dagli archivi della Camera di commercio, evidenziano alcune prime conclusioni sull’economia cittadina, caratterizzata da calo delle imprese agricole, tenuta del settore secondario, aumento del settore terziario, contrazione del commercio al dettaglio e cambiamento della tipologia di negozi sul territorio.

Ma è il turismo il settore che già evidenzia di aver pesantemente risentito dell’emergenza in atto, con una conseguente forte perdita economica, non ancora stimata. Se i dati raccolti fino al 2019 delineano un costante aumento degli arrivi e delle presenze, nel 2020 i numeri si sono dimezzati. Basti pensare che nel 2019, ultimo anno disponibile, i posti letto totali erano più di seimila. Mentre nell’ultimo anno si stima un calo di almeno il 46 percento.

vitaTrentina

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
vitaTrentina

I nostri eventi

vitaTrentina