Calcio. Trento, la vittoria sfuma nel recupero ma è un punto guadagnato sulla Manzanese

Il Briamasco sarà teatro, mercoledì prossimo, dello scontro al vertice tra Trento e Manzanese

Il Mestre si dimostra ancora una volta avversario ostico per il Trento. I gialloblu, dopo la sconfitta per 3-2 dell’andata, sono stati infatti fermati questo pomeriggio al Briamasco sul 2-2 dalla compagine di mister Zecchin; a parziale consolazione, la contemporanea sconfitta per 4-1 della Manzanese, seconda il classifica, sul campo della Ambrosiana, con il vantaggio della capolista che aumenta così a 6 punti, in attesa del big match di mercoledì, sempre al Briamasco.

Una gara condizionata certamente dai primi caldi stagionali, con il ritmo della seconda frazione decisamente calato rispetto al primo tempo che si era concluso sul punteggio di 1-1: gara sbloccata subito da Aliù, lesto ad approfittare di una indecisione della difesa mestrina e pareggio di Fasolo alla mezzora con un preciso rasoterra da fuori area.

Nella ripresa il Trento riparte con il piglio giusto e dopo diversi tentativi trova, a 13 minuti dal termine, la rete del nuovo vantaggio con Belcastro, che deve soltanto depositare il rete il pregevole assist di Galazzini. A ridosso del 90°  è Cazzaro a inventarsi una super parata su una punizione dalla distanza; il portiere gialloblu non può però nulla sul potente diagonale di Brigati che pareggia la gara al 92′, ma è ancora grande protagonista un minuto più tardi evitando il 3-2 ospite e la più clamorosa delle beffe.

 

vitaTrentina

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
vitaTrentina

I nostri eventi

vitaTrentina