Due pagine di politica locale, la richiesta di un lettore

L’Aula del Consiglio provinciale di Trneto. Foto (c) Gianni Zotta

Caro direttore, mi complimento con voi per il vostro bel settimanale, al quale sono abbonato. Avrei da farvi una proposta: perché non inserite due pagine di cronaca/politica provinciale nel vostro giornale? Leggo con molto interesse la vostra “Terza pagina” e i “Meridiani”. Non tutti, come me, comprano i quotidiani e queste due pagine farebbero molto comodo. Grazie.
Luca Manganelli

Risponde il direttore, Diego Andreatta:

Sono davvero gradite e meritano speciale attenzione osservazioni come queste che arrivano dai lettori più fedeli ed esigenti, i nostri abbonati. La ringraziamo, gentile Manganelli, perché la sua richiesta ci sembra motivata oltre che da interesse personale anche dal desiderio che il suo/nostro giornale possa soddisfare sempre meglio le variegate attese dei lettori.

Per risponderle ci siamo confrontati in redazione e ci siamo ridetti innanzitutto che dentro il nostro pubblico ci sono probabilmente altre persone come lei che, per vari motivi, non seguono ogni giorno sulla stampa gli eventi della politica. Anche se in questo periodo disponiamo nella Provincia autonoma di quattro testate giornalistiche quotidiane, voi chiedete giustamente a Vita Trentina, “unico settimanale” (come dice lo slogan della campagna promozionale 2022), di supplire con una rassegna dei fatti della politica locale il più possibile esauriente, al punto da ipotizzare addirittura due “comode” pagine.

Prendiamo nota, ma già vorremmo intenderci. Per noi “politica provinciale” non sono soltanto le dichiarazioni degli attori politici, le scelte delle loro segreterie, i comunicati dei loro uffici stampa. Sono politica soprattutto le scelte di campo di chi governa inserite in una delibera poco evidente, le critiche costruttive della minoranza, le proposte della “società civile”, il confronto sulla “visione politica” (che è sempre anche socioeconomico e culturale) nei vari ambiti come la sanità, la scuola, la cultura, l’ambiente, i trasporti…

E a proposito mi vien da dire che almeno due pagine le può trovare ogni settimana. Certo, preferiamo più le analisi e i dati degli esperti al “pastone” delle dichiarazioni, le interviste originali rispetto alle “note” ad hoc per la stampa.

Aggiunga poi che nell’editoriale e nei corsivi “tra noi” cosi come in alcune rubriche (come “Sentieri” o “Il trend” ) miriamo a far sì che i nostri lettori non siano privati di novità eclatanti emerse in settimana. Non vogliamo però essere accusati di favoritismi partitici e/o personali: cerchiamo di evitarli in fedeltà alla nostra linea editoriale e anche pastorale. E il rischio crescerebbe per chi dovrebbe “registrare” i botta e risposta nell’arco di sette giorni, affondi e difese, distinguo o documenti di sfiducia, scissioni di partiti e rinascita di partitini (se ne trova traccia nel nostro sito Internet, con notizie aggiornate quotidianamente).

Se pensiamo anche solo all’ultima settimana – da sinistra a destra passando per il centro – dobbiamo registrare tanti fatti di frammentazione e spesso polemica politica: quindi, più che farne ogni settimana una rassegna dettagliata, necessariamente incompleta, preferiamo l’analisi e il commento, con l’auspicio che diventino orientamento autorevole.

Anche – secondo lo stile di “dialogo aperto” – con il contributo di lettori attenti come lei.

vitaTrentina

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
vitaTrentina

I nostri eventi

vitaTrentina