Economia
stampa

Una sentenza della Corte di Giustizia europea impone il  rispetto del principio di precauzione

Ostacoli alla genetica sostenibile

Una sentenza della Corte di Giustizia europea impone il  rispetto del principio di precauzione anche per le piante migliorate con biotecnologie che non comportano il trasferimento di geni estranei nel loro DNA. A S. Michele il genoma editing si usa per produrre nuove conoscenze. Cosa accadrà ora agli studi portati avanti dalla Fondazione Mach?

Parole chiave: principio di precauzione (1), agricoltura (2209), Ogm (13)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito