Salute
stampa

Trento, premiata la campagna defibrillatori

L'iniziativa nasce su proposta dall'Azienda sanitaria provinciale che ha inteso diffondere l'uso di defibrillatori automatici anche da parte di personale non sanitario.

Ha vinto uno dei riconoscimenti assegnati dall'Anci nell'ambito del premio "Sicurezza urbana 2015" Il progetto "Defibrillazione precoce", iniziativa realizzata dalla polizia locale di Trento e Monte Bondone in collaborazione con l'Azienda sanitaria provinciale.   
L'iniziativa nasce su proposta dall'Azienda sanitaria provinciale che ha inteso diffondere l'uso di defibrillatori automatici anche da parte di personale non sanitario, organizzando dei corsi di formazione. Ad oggi sono 22 gli addetti in possesso di abilitazione in corso di validità e, grazie all'investimento di risorse e alla formazione, nel corso degli ultimi due anni sono state attuate due operazioni di soccorso da parte di agenti della polizia locale in altrettante situazioni di emergenza medica. In entrambi i casi - nel primo dopo la caduta di un ciclista, nel secondo per uno sciatore colto da malore - l'intervento degli operatori è stato provvidenziale consentendo di salvare la vita agli infartuati. 

Trento, premiata la campagna defibrillatori
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento