Salute
stampa

Visite mediche specialistiche, addio alla ricetta rossa

A partire dal primo ottobre anche per le visite mediche specialistiche sarà attivata la ricetta elettronica

Visite mediche specialistiche, addio alla ricetta rossa

Sanità. A partire dal primo ottobre anche per le visite mediche specialistiche sarà attivata la ricetta elettronica. Il medico compilerà la ricetta elettronica attraverso l'apposito software gestionale di cartella clinica e consegnerà al paziente il promemoria della prescrizione. Questo è quanto stabilito dalla delibera approvata oggi dalla Giunta provinciale sul proposta dell'assessore alla salute e politiche sociali Luca Zeni.

In Trentino sono oltre 145 mila i cittadini che hanno attivato la propria tessera sanitaria/carta provinciale dei servizi, 57.350 accedono tramite la tessera a TreC, ovvero alla "Cartella Clinica del Cittadino", una piattaforma online di servizi sanitari che permette di tenere traccia della propria storia clinica, di consultare i referti, stampare le ricette farmaceutiche e aggiornare il proprio diario della salute. La ricetta medica digitale è ormai una realtà consolidata.
Visite mediche specialistiche, addio alla ricetta rossa
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento