anno 94 - n° 38 - L'Amazzonia non aspetta
stampa

I social giocano sull'emotività e incoraggiano la polarizzazione

La libertà di conoscere al tempo delle fake news

I social media hanno ampliato le possibilità di far circolare notizie false e ingannevoli (fake news)? E’ compito delle istituzioni culturali formare persone libere e competenti sul piano cognitivo, con un sapere che protegga la società da una falsa conoscenza. Sul tema si è svolto all’Istituto di Scienze religiose di Vicenza il 52° Convegno sui problemi internazionali dell’Istituto Rezzara di Vicenza.

Parole chiave: informazione (420), fake news (6), sociale network (2), Rezzara (4), convegno (205)

Attenzione!

La lettura di questo articolo è riservata agli abbonati. Per vedere questo contenuto devi essere Abbonato e digitare il tuo login e la tua password. Se vuoi abbonarti clicca su abbonati subito