Cronaca
stampa

Addio a mons. Antonio Riboldi, vescovo che ha combattuto la camorra

Punto di riferimento per i terremotati del Belice, è noto per il suo impegno in favore della legalità e della giustizia. Lutto anche in Trentino in particolare nelle Giudicarie, dove mons. Riboldi organizzava campeggi per i giovani. Il ricordo del nostro storico collaboratore Mario Antolini

Addio a mons. Antonio Riboldi, vescovo che ha combattuto la camorra

Addio a monsignor Antonio Riboldi, prete dei terremotati e vescovo anticamorra. E’ deceduto all’età di 94 anni in Piemonte, presso la casa dei rosminiani.

Punto di riferimento per i terremotati del Belice, in seguito al sisma del 1968 che ha devastato la regione siciliana, Don Riboldi è noto per il suo impegno in favore della legalità e della giustizia: la sua lotta contro la criminalità organizzata lo portò, negli anni '80, ad una manifestazione contro la camorra ad Ottaviano, dove guidò migliaia di giovani nella città di Raffaele Cutolo, boss indiscusso della Nuova camorra organizzata.

Lutto anche in Trentino, e in particolare nelle Giudicarie, dove mons. Riboldi organizzava campeggi per i giovani.

Sentiamo Mario Antolini, nostro storico collaboratore. (ascolta qui sotto)

Ascolta l'audio

Addio a mons. Antonio Riboldi, vescovo che ha combattuto la camorra
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Non sei abilitato alla visualizzaizone del commento.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento